testata
Archivio Editoriali - 4 Luglio 2020
a cura di Fiorenzo Pampolini

TANTI AUGURI, 45 MANIA. IL NOSTRO SITO DIVENTA MAGGIORENNE

Cari amici, sembra ormai una vita fa quando sentiamo parlare di manifestazioni musicali come “Un disco per l’estate” e “Festivalbar”. Ma ci basta tornare indietro di 18 anni, ed ecco che le nostre estati musicali erano ancora scandite dalle canzoni lanciate da questi eventi canori.

Eppure il modo di ascoltare la musica era cambiato moltissimo, rispetto solo a qualche anno prima. La musicassetta, che aveva mandato in soffitta il vinile dei nostri cari 45 e 33 giri, stava per essere soppiantata a sua volta dal CD, e la rete, intesa come Internet, stava facendo passi da gigante. Non c’era ancora You Tube, nato nel 2005, ma in qualche modo giravano pionieristicamente i primi Mp3.

La radio, che sta celebrando in questi giorni su tutti i network privati, i 45 anni dalla nascita delle prime radio private (o come si diceva allora “libere”) è in ottima salute nel 2002, a dispetto di un pezzo di grande successo del 1979 che recitava “Video killed the radio star”, anche se è sempre più concentrata sui grandi network nazionali. Ma poi arriveranno anche le radio digitali che sfrutteranno anch’esse le infinite potenzialità della rete.

Il vinile, oggetto di massimo consumo tra gli anni ’60 e ’70, si trasforma in un oggetto di culto per molti appassionati. Ecco dunque, in quel luglio di 18 anni fa (esattamente il giorno 3), l’arrivo on line di un nuovo sito che vuole celebrare i fasti del disco a 45 giri, ormai archiviato nelle stanze dei ricordi. E si chiama proprio così: www.45mania.it. Con il suo bel “www” davanti che oggi spesso si omette, ma che allora era fondamentale per capire che si trattava di un sito on line.

E mentre il Festivalbar, presentato da Alessia Marcuzzi, Daniele Bossari e Michelle Hunziker, lanciava su Italia Uno i CD dell’estate, e il Disco per l’estate si avviava mestamente alla sua conclusione (l’ultima edizione andrà in onda nel 2003) con un evento itinerante presentato su Raidue da Paola Barale e Max Novaresi, ecco l’angolo dei ricordi, ecco 45 mania, il più grande sito italiano dedicato al 45 giri, nato dalla passione di Manlio Di Meglio, storico e collezionista di quel “buco con le canzoni intorno”, che tanta parte ha avuto nella nostra infanzia e gioventù.

Ci volle un po’ di tempo perché mi accorgessi dell’esistenza di questo grande sito, ma poi iniziai a consultarlo con regolarità mentre stavo scrivendo il mio libro sui Festival, e così iniziai a scrivere qualche mail a quello che poi sarebbe diventato il mio grande amico Manlio, e che mi propose subito di collaborare scrivendo settimanalmente una nota per il sito.

Questa collaborazione prosegue ormai da 11 anni, e sono più di 500 gli editoriali pubblicati sul sito, rigorosamente archiviati in un’apposita sezione e dunque tutti consultabili ancora oggi. Intanto l’amico Manlio ha proseguito con le recensioni settimanali della discografia a 45 giri, e siamo ormai a migliaia di dischi citati.

In quell’inizio luglio di 18 anni fa, la Top Ten italiana parla quasi esclusivamente straniero, al primo posto c’è “Le vent nous portera” di Noir Desire, poi i Red Hot Chili Peppers ed Eminem. Tra i primi 10, l’unico italiano è Nek, al nono posto, con “Sei solo tu”. Ma tra i “dischi caldi”, sono tante le canzoni italiane di quell’estate, come “La rondine” di Mango, “Festival” di Paola e Chiara”, “Vivi davvero” di Giorgia, “Standing ovation” di Vasco Rossi, “Morirò d’amore” di Jovanotti”, “Sento le campane” di Zucchero. Il Festivalbar consegna il premio “Rivelazione” al giovane Tiziano Ferro, reduce dal suo primo successo “Xdono”, ed ora protagonista dell’estate con “Rosso relativo”, e tra i big trionfa Ligabue con “Tutti vogliono viaggiare in prima” e “Balliamo sul mondo”.

In questi giorni, dunque, il nostro sito diventa maggiorenne, e mentre spegniamo le 18 candeline, ci sentiamo sempre più determinati a proseguire in questa avventura, forti del sostegno di tanti amici che ogni settimana ci leggono. Ma io mi fermerei qui, e rinnovandovi l’appuntamento per sabato prossimo quando riprenderemo a parlarvi del Cantagiro 1970, lascerei la parola a Manlio, vero artefice di 45mania, al quale vanno ovviamente i miei auguri e i miei complimenti per aver dato vita a questo sito…

Fiorenzo Pampolini

Ancora una volta, in occasioni come queste, il grande amico e collaboratore Fiorenzo Pampolini ha voluto cedermi l'onore di questo spazio nel suo editoriale che risulta essere dalle statistiche una delle pagine più visitate del nostro sito ed approfitto per ringraziarlo per gli interessantissimi editoriali che settimanalmente ci regala.

Nel testo di una canzone del 1973 di Peppino Gagliardi (Come un ragazzino) c'è un passo che recita "...I giorni, i mesi, i mesi e gli anni volano via con velocità, e tu ti accorgi che i sogni non contano niente, sei diventato grande...". E' vero, i giorni , i mesi, gli anni volano via veloci. E ci troviamo già a festeggiare i 18 anni di 45 Mania. Ma quell'altra parte del testo, forse, non risulta essere proprio attinente a 45 Mania. I sogni a volta contano così come il fatto di diventare grandi che non è affatto male. Ed a questo punto posso sicuramente affermare che 45 Mania è diventata grande. Si, perchè 18 anni per un sito non sono affatto pochi. Anzi in tutti questi anni abbiamo visto nascere e morire migliaia di siti, perchè a volte, nascere è facile... resistere un po' meno. Ci vuole costanza, sacrificio - anche economico - visto che le regole per restare on-line da quel lontano 2002 sono totalmente cambiate - e soprattutto passione. E la passione è il motore che ci ha spinto sin qui, ad ostinarci a non cedere alle lusinghe delle offerte di pubblicità che pure sono arrivate o alla richiesta di cedere il dominio. Noi volevamo e vogliamo rimanere liberi. E così è stato. In questi anni abbiamo pubblicato le copertine e recensito migliaia di dischi e spero di poterlo continuare a fare ancora a lungo. Da qualche parte ho letto che il collezionismo del 45 giri non è più florido come qualche anno fa, che, come successe negli anni '70, il 33 giri sta superando in popolarità il formato da sette pollici. Può essere. Ma a noi non è che interessi poi così tanto. A noi interessa continuare a mantenere accesi i riflettori sulle grafiche delle copertine dei 45 giri, a ricordare o riscoprire quel tale disco, a far rivivere - in chi ha voglia di farlo - ricordi apparentemente sopiti o mai del tutto cancellati legati a questa o quella canzone. E, forse immodestamente, mi permetto di dire che se dopo 18 anni siamo ancora qui, ci siamo riusciti.

In conclusione, mi preme ringraziare ancora una volta Fiorenzo Pampolini, lo staff di Radio Elleuno di Lentini (Sr) ed in particolare Alfio Vinci ed Antonio Blanco con i quali da anni ormai ci lega una bellissima collaborazione nonchè anche una fraterna amicizia, Claudio Tosato della MT Jukebox e ricordare Ernesto Di Marzio con il quale, grazie alla sua Radio Mondo di Pratola Peligna (Aq) abbiamo avuto modo di collaborare per molto tempo e che oggi, sicuramente, da lassù starà organizzando una radio... infine grazie a tutti voi che settimanalmente ci venite a trovare.

Manlio Di Meglio