testata
Archivio Editoriali - 29 Agosto 2020
a cura di Fiorenzo Pampolini

FESTIVALBAR 1970 - 3. LE SERATE FINALI DI ASIAGO

Cari amici, concludiamo oggi il discorso sul Festivalbar 1970. Nelle scorse settimane abbiamo passato in rassegna il cast della Serie Oro (Musica classica), della Serie Verde (Giovani) e della Serie Gialla (Complessi). Ora è il turno della Serie Rossa (Big), e di vedere poi quali interpreti delle quattro serie sono stati promossi alle finali di Asiago, e chi sono i vincitori di ogni categoria. Ecco l’elenco dei 15 Big in gara (Serie Rossa) con la rispettiva canzone:

Al Bano (Quel poco che ho)
Lucio Battisti (Fiori rosa, fiori di pesco)
Orietta Berti (Fin che la barca va)
Gigliola Cinquetti (Solo un momento d’amore)
Joe Dassin (Champs Elysées)
Tony Del Monaco (Cuore di bambola)
Franco IV e Franco I (Tu, bambina mia)
Robin Gibb (August October)
Enzo Jannacci (Mexico e nuvole)
Fausto Leali (Ave Maria no morro)
Nada (Bugia)
Patty Pravo (Per te)
Carlos Rico (Gioca bambino)
Mario Tessuto (Blù notte blù)
Wess (Tu che non mi conoscevi bene)

Sono nomi che non hanno bisogno di presentazioni. Citiamo i 3 big internazionali Carlos Rico, cantante argentino in Italia dal 1967, Joe Dassin, cantante e compositore franco-statunitense prematuramente scomparso nel 1980 a soli 42 anni, e Robin Gibb, dei Bee Gees, che nel 1969 aveva intrapreso la carriera da solista.

Le serate finali del Festivalbar si svolgono al Linta Park Hotel di Asiago il 28 e 29 agosto. La TV ne trasmette una sintesi il 10 settembre alle ore 22,05 sul Secondo Programma. I presentatori sono il patron Vittorio Salvetti e Rosanna Vaudetti. Nonostante il cast annoveri nomi prestigiosi della musica leggera italiana ed internazionale, le cartoline-voto risultano poco più della metà di quelle pervenute l’anno precedente, sono circa cinque-seicentomila quest’anno, furono un milione nel 1969.

In finale, si esibiscono i sei meglio classificati delle categorie relative alla musica leggera, e i primi tre della musica classica. Ecco i finalisti e i vincitori per ogni serie.

“Serie Oro”:  3° posto per la “Sonata in do maggiore op. 104” di Vivaldi, 2° posto per il “Concerto di Aranjuez” di Rodrigo, vincono i Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone con il “Concerto per due mandolini” di Vivaldi.

“Serie Verde”: 3° posto per Romina Power (“Armonia”, la cantante non è presente alla finale perché ammalata), 2° per Giuliano (“Il ballo dei fiori”), vince Christian con “Firmamento”. Gli altri finalisti sono Pilade (“Tacatà”), Patrick Samson (“Vola vola va”) e Le Voci Blù (“Emanuela, Gianna, Luisella”).

“Serie Gialla”: 3° posto per i Dik Dik (“L’isola di Wight”), 2° posto per i Camaleonti (“Ti amo da un’ora”), vincono gli Aphrodite’s Child con “It’s five o’clock”. Gli altri finalisti sono i Califfi (“Acqua e sapone”), la Formula Tre (Sole giallo, sole nero”) e i Ricchi e Poveri (“In questa città”).

“Serie Rossa”: 3° posto per Patty Pravo (“Per te”), 2° per Orietta Berti (“Fin che la barca va”), vince Lucio Battisti con “Fiori rosa, fiori di pesco”. Gli altri finalisti sono Al Bano (“Quel poco che ho”), Tony Del Monaco (“Cuore di bambola”) e Nada (“Bugia”).

Alla serata finale partecipano inoltre in qualità di ospiti Charles Aznavour (“Ed io tra di voi” e “Ti lasci andare”), Claudio Baglioni (“Una favola blù”), Piero Focaccia (“Permette signora”), Gianni Morandi (“Occhi di ragazza”), I Rare Bird (“Simpathy”) e Little Tony (“Cuore ballerino”).