testata
Archivio Editoriali - 29 Maggio 2010
a cura di Fiorenzo Pampolini

MUSICA E SPORT. CLASSIFICHE, PROGRAMMI TV E MONDIALI DI CALCIO

Cari amici, in apertura di questa mia nota settimanale vorrei ringraziare l’amico Manlio Di Meglio per l’ottima recensione che ha fatto a proposito del mio libro “Festival”. Ho lavorato quasi tre anni per realizzare questo volume, e devo dire che qualche volta mi sono anche scoraggiato, vuoi perchè in qualche caso non riuscivo a trovare qualche dato sulle varie manifestazioni del periodo, oppure perchè non sapevo come gestire all’interno del libro il materiale fotografico che ho cercato poi di impaginare come meglio sapevo fare (non sono un grafico).

Più volte mi sono detto che non sarei mai riuscito a completare il lavoro, poi, quando ho avuto tra le mani la prima copia del libro, è stata una soddisfazione enorme. Le mie ricerche avevano finalmente preso forma in un volume di 354 pagine, corredato di centinaia di illustrazioni con foto d’epoca e copertine di dischi, una rivisitazione di un gran bel periodo per la nostra musica leggera, che forse mi sembra ancora più bello perchè mi ricorda gli anni dell’infanzia e della gioventù. 

Così è nato “Festival: 1962-1975: gli anni d’oro delle gare canore e del 45 giri”, e devo dire che è anche grazie alle ricerche per la sua realizzazione che ho avuto modo di imbattermi casualmente in questo fantastico sito, di conoscere il suo mitico webmaster, e diventare poi collaboratore, avendo modo così di poter scrivere ogni settimana di argomenti che da sempre sono per me di grande interesse.

Ma ora basta parlare di me e di “Festival”, e torniamo al 1970, innanzi tutto per ricordare che prosegue il nostro sondaggio sulla settima edizione di “Un disco per l’estate”, e poi per rivivere insieme gli eventi di 40 anni fa.

Nella Hit Parade del 29 maggio, i Beatles devono cedere il primo posto agli Aphrodite’s Child, un gruppo greco che si era messo in luce nel 1968 con Rain and tears, e che ora sono in testa alla classifica con It’s five o’ clock. Anche questa band, come i Beatles, è vicina alla fine: due di loro, Demis Roussos e Vangelis Papathanassiou proseguiranno la loro carriera come solisti. Vangelis sceglierà un percorso difficile di avanguardia musicale, mentre Demis continuerà ad avere successo con un repertorio prevalentemente melodico.

In TV, la popolare trasmissione musicale “Settevoci” sta per chiudere definitivamente il suo ciclo di trasmissioni: nelle due puntate del 31 maggio, Pippo Baudo ospita Dalida che canta La giostra e i Giganti con Voglio essere una scimmia.

Lo spettacolo pomeridiano “La domenica è un’altra cosa”, condotto da Raffaele Pisu con Carmen Villani, Antonella Steni ed Elio Pandolfi, ospita Gigliola Cinquetti, interprete di Solo un momento d’amore. Il programma, in onda subito dopo “La TV dei ragazzi”, è molto seguito anche dai bambini per la presenza dei due pupazzi Provolino e Fanella.

A “Speciale per voi” del 2 giugno, condotto come sempre da Renzo Arbore, si parla di jazz, ma ci sono anche ospiti i cantanti Robin Gibb, Lucio Battisti e il complesso Gli Alunni del Sole.

Il 3 giugno, la Tv dedica una serata a Jula De Palma con uno spettacolo che riprende il recital che la cantante ha recentemente presentato con successo al Teatro Sistina di Roma. La “first lady” della nostra musica leggera (come la De Palma è stata definita) si presenta alla ribalta con un repertorio quanto mai vario che va dalle canzoni italiane nel mondo (E se domani, Roma nun fa la stupida stasera, ecc.) alle canzoni tornate di moda (Non dimenticar le mie parole, Tornerai, Un giorno ti dirò), dalle canzoni americane (I won’t dance) e francesi (Paris canaille, Emmanuelle) a quelle sudamericane (Desafinado).

In campo sportivo, il 31 maggio cominciano a Città del Messico i Campionati Mondiali di Calcio: la prima partita, Messico-URSS, si conclude a reti inviolate. L’Italia deve vedersela con  Uruguay, Svezia e Israele, e comincia subito bene sconfiggendo il 3 giugno la Svezia per 1 a 0 con rete di Domenghini.

E a conclusione dell’editoriale di questa settimana, vorrei rivolgere un saluto ad un cantante che nella seconda metà degli anni Sessanta visse il suo momento di celebrità, vincendo il Festival delle Rose 1966 (superando il Gianni Morandi di C’era un ragazzo e molti altri big in gara), e partecipando al Festival di Sanremo e al Cantagiro nel 1967. Si tratta di Carmelo Pagano, che sappiamo frequentatore del nostro sito e che recentemente ha ripreso la sua attività di cantante incidendo un nuovo CD “Ricomincio da... prima”. Ne parleremo la prossima settimana, intanto in bocca al lupo, Carmelo, per questa tua nuova produzione.

Il Disco per l’estate 1970 si avvia intanto verso le tre serate finali che si svolgeranno in diretta radio e TV dall’11 al 13 giugno. Quarant’anni dopo, come potrebbe cambiare la classifica della popolare manifestazione canora delle vacanze?

Continuate a votare per la vostra canzone preferita, e come sempre l’augurio a tutti voi di una buona settimana.

Fiorenzo Pampolini per 45 Mania
Sabato 29 Maggio 2010

LE NEW ENTRY DELLA SETTIMANA

Mi scuserete se, una volta tanto, mi permetto di incensare un collaboratore di 45 Mania. Sto, ovviamente, parlando di Fiorenzo Pampolini che leggo settimanalmente su 45 mania, ma che dalla scorsa settimana mi accompagna anche nelle mie letture serali, grazie al suo libro "Festival: 1962-1975 gli anni d'oro delle gare canore e del 45 giri". Debbo dire che trovo l'opera eccezionale. Dovizia di particolari, dati, copertine di dischi, foto, biografie. Insomma c'è tutto quello che piace a noi 45 Maniaci, ma che (sono sicuro) piacerebbe a chiunque è affetto da questa strana malattia che è la passione per i 45 giri e per tutto quello che attorno a questo tipo di disco gravitava. Ma tutte le parole di questo non possono descrivere la completezza di questo libro ed allora, in formato pdf, vi rimando all'indice dell'opera che potete visionare cliccando qui .

Per quelli che in settimana mi hanno chiesto dove trovare il libro, vi dico che per il momento il volume può essere acquistato inviando una mail al suo autore. Il costo del volume è veramente interessante solo 29,00 Euro + spese postali. Vi assicuro che li vale tutti, ma di ciò potete rendervene conto consultando il suo indice.