testata
Archivio Editoriali - 26 Giugno 2010
a cura di Fiorenzo Pampolini

ARRIVA IL CANTAGIRO. FINISCE SETTEVOCI, COMINCIA IL GIRO D'ITALIA DELLA CANZONE

Cari amici, eccoci pronti per andarvi a raccontare un’altra pagina della storia della canzone italiana relativa al 1970. Esaurito il discorso sul “Disco per l’estate”, che il 13 giugno ha eletto in Lady Barbara di Renato dei Profeti la sua canzone regina, il nostro sondaggio inizierà ad occuparsi del Cantagiro.

Ma prima diamo un’occhiata agli avvenimenti di 40 anni fa. In campo musicale, da registrare l’entrata nella Hit Parade del 26 giugno di tre singoli provenienti dalle finali del Disco per l’estate, si tratta delle tre canzoni che nella rassegna di Saint Vincent hanno conquistato i primi tre posti. Lady Barbara entra direttamente al primo posto, mentre Fin che la barca va di Orietta Berti è quinta, e Settembre di Peppino Gagliardi è settima. Si movimenta così la classifica che era ferma da qualche tempo, e tra le altre nuove entrate ecco arrivare al nono posto Lucio Battisti con Fiori rosa, fiori di pesco.

Mattatori di turno della seconda puntata dello spettacolo televisivo del sabato sera “Senza rete” sono Iva Zanicchi e Domenico Modugno. Entrambi propongono dal vivo una serie di canzoni del loro repertorio, comprese le loro ultime produzioni, ovvero La lontananza per Modugno, e Fiume amaro per la Zanicchi. Il pezzo fa parte di un album interamente dedicato alle canzoni di Mikis Theodorakis, il compositore greco liberato da pochi mesi e che ha soggiornato qualche settimana fa a Roma. Ospiti della puntata il solista di tromba Maynard Ferguson e Patty Pravo che ci fa ascoltare la canzone scritta per lei da Mogol e Battisti, Per te.

Con le due puntate di domenica 28 giugno, si congeda definitivamente dal suo numeroso pubblico, lo spettacolo “Settevoci” condotto da Pippo Baudo. La prima puntata era andata in onda il 6 febbraio 1966, dopo che il numero zero dello show non aveva avuto il gradimento dei funzionari della RAI che lo avevano visto in anteprima. Ma una leggenda racconta che il giorno della messa in onda della prima puntata, non fosse arrivata per tempo la cassetta con il telefilm “Le avventure di Rin Tin Tin”, prevista in palinsesto. Così, per riempire il buco nella programmazione, si decise di trasmettere “Settevoci”.

Evidentemente, il giudizio del pubblico non è affatto in sintonia con quello dei funzionari della RAI. Il successo di “Settevoci” è tale che proseguirà anche nelle stagioni successive per un totale di 243 puntate, durante le quali si sono esibiti circa 1500 cantanti! La sfida dell’ultima puntata è tra due giovani interpreti, Niki e Lionello. Vince per un soffio Lionello.

Ma torniamo al Cantagiro. La nona edizione della gara itinerante ideata nel 1962 da Ezio Radaelli prende il via in diretta radio e TV il 24 giugno da Pugnochiuso sul Gargano, in provincia di Foggia. Le tappe successive sono quelle di Matera, Terme di Montesano, Nocera Inferiore, Lanciano, Civitanova Marche, Ancona, Foligno, Viterbo, Livorno, Follonica, Marina di Massa, Fornovo di Taro, Gattinara, Sirmione e serate finali a Recoaro il 10 e 11 luglio. I presentatori sono Nuccio Costa, Mita Medici e Dany Paris.

Il cast è suddiviso in tre categorie: il girone A (i big italiani) con 13 partecipanti, il girone B (i giovani) con 24 partecipanti, e il girone C (i big stranieri) con 9 partecipanti. La gara è soltanto per i giovani, mentre per la prima volta tra i big non c’è competizione, e questo fatto contribuisce a smorzare l’entusiasmo del pubblico che assume toni molto più contenuti.

Da oggi, sul nostro sito, si può votare per il primo gruppo di canzoni del girone A, anche se la classifica che verrà fuori dal nostro sondaggio non potrà essere confrontata con quella di allora, in quanto, come abbiamo detto, per i big non ci fu gara. Il vincitore morale di 40 anni fa fu senza dubbio Domenico Modugno, il quale, dopo un periodo in cui sembrava fosse stato abbandonato dal grande pubblico, torna ai fasti di “Volare” con La lontananza, brano composto dallo stesso Modugno su testo di Enrica Bonaccorti. Alla fine del 1970, il relativo 45 giri risulterà il singolo più venduto dell’intero anno.

L’elenco dei 13 partecipanti del girone A è riepilogato nelle due schede di votazione che potete raggiungere dalla home del nostro sito (la prima da oggi, la seconda da sabato prossimo). Per quanto riguarda il girone C, l’accezione “Big” può apparire fuori luogo per alcuni nomi. Tra di loro ci sono Jean François Michael, campione di vendite con Fiori bianchi per te, Patrick Samson, Elsa Soares e una biondina arruolata dal Clan di Celentano. Il suo nome è Katty Line, e si farà ricordare molto più per le sue minigonne che per le sue canzoni.

Di buon livello le canzoni dei 24 giovani del girone B. Per regolamento, questi brani dovevano risultare inediti alla data del primo maggio. La data non è casuale, si vuole evitare infatti che i giovani del Disco per l’estate (le cui canzoni vanno in onda alla radio dalla metà di aprile) partecipino ad entrambe le manifestazioni. Conosceremo meglio il cast del girone B nelle prossime settimane. Per ora vi ricordiamo di votare per il vostro big preferito. Così, finalmente, anche il girone A del Cantagiro 1970 potrà avere la sua classifica.

Votate, votate, votate...