testata
Archivio Editoriali - 25 Dicembre 2010
a cura di Fiorenzo Pampolini

RADIO DAYS. NATALE ALLA RADIO NEL 1970

Cari amici, l’ultimo editoriale di questo 2010 (il centesimo da quando ho iniziato a collaborare al nostro fantastico sito) è dedicato alla radio. Il nostro viaggio nel tempo ci riporta al Natale di 40 anni fa. Era un venerdì, e dunque la trasmissione più seguita della giornata fu sicuramente la “Hit Parade” delle 13, alla cui conduzione Giancarlo Guardabassi stava sostituendo da qualche mese Lelio Luttazzi.

La classifica dei 45 giri più venduti in Italia nella settimana precedente al Natale del 1970 vede al primo posto il grande Lucio Battisti con Anna. Il nome di Battisti figura anche al secondo posto come autore (insieme a Mogol) di Io e te da soli, interpretata da Mina. Seguono Massimo Ranieri con Sogno d’amore, Raffaella Carrà con la sigla di Canzonissima Ma che musica maestro, i Mardi Gras con Girl, I’ve got news for you, Ornella Vanoni con L’appuntamento, Gianni Morandi con Al bar si muore e Iva Zanicchi con Fiume amaro.

Moltissimi i programmi di musica leggera nella programmazione di 40 anni fa. Sul Programma Nazionale (attuale Radiouno) alle 8,30 “Le canzoni del mattino” sono Girotondo intorno al mondo (Sergio Endrigo), Sinno’ me moro (Gabriella Ferri), Mille cherubini in coro (Al Bano), In notte placida (Wilma Goich), Nostalgia (Memo Remigi), Una cartolina (Marisa Sannia), ‘O zampugnaro ‘nnammurato (Sergio Bruni), Alleluja (Orietta Berti) e Spiritual (Fabrizio De Andrè). Come si vede dai titoli, si tratta di una scaletta particolare in tema con la giornata natalizia.

Alberto Lupo è il conduttore di “Voi ed io”, il lungo programma di musica e divagazioni in onda dalle 9 alle 11. Dalle 16,20 alle 18,15, Paolo Giaccio e Mario Luzzatto Fegiz presentano “Per voi giovani”. In scaletta, una quindicina di pezzi tra i quali citiamo Black night dei Deep Purple, Paranoid dei Black Sabbath, Io ritorno solo dei Formula Tre, Emozioni di Lucio Battisti, Lei mi ama di Maurizio Vandelli, Malattia d’amore di Donatello, Iceberg dei Rare Bird, E dicono di Bruno Lauzi, Memo from Turner di Mick Jagger.

Seguono due quarti d’ora discografici, dedicati a due “scuderie” minori: alle 18,15 la Bentler Record espone i suoi 45 giri ne “Il portadischi” , mentre alle 18,30 è il turno della Kansas con “Dischi giovani”.

Sul Secondo Programma, apertura alle 6 con il noto disc-jockey Adriano Mazzoletti che conduce “Il mattiniere”. Alle 10,35, in sostituzione di “Chiamate Roma 3131”, va in onda uno spettacolo presentato dall’attore Lando Buzzanca, dal titolo “Buongiorno, è Natale!”. Alle 12,35, prima della già citata Hit Parade, “Appuntamento con i Ricchi e Poveri”, durante il quale il quartetto vocale genovese si racconta e propone le canzoni del proprio repertorio.

Nel pomeriggio, alle 14, dalla sede di Torino, va in onda “Juke-box”, mezz’ora di canzoni e comunicati commerciali. Tra un pezzo e l’altro, gli annunciatori leggono brevi messaggi pubblicitari separati tra loro da un “gong”. Alle 15,15 la nota Casa discografica RCA presenta la sua ultima produzione a 45 giri in “Per gli amici del disco”.

Alle 15,55, un breve appuntamento con “Le nuove canzoni italiane” del concorso UNCLA 1970. In scaletta Tanto tanto tanto (HEI Giona), Dimensione prima (Gli Alluminogeni), Luna di miele (Luis Paco Bellavita) e Il soggetto (Bruno Chicco). La vetrina dell’UNCLA torna alle 22,40 con altre sei canzoni proposte da Franco Talò, Niki, Elio Gandolfi, Jula De Palma, La Nuova Generazione ed Enzo Conte. Per il concorso UNCLA 1970, erano state selezionate 54 nuove canzoni di autori italiani, proposte quotidianamente in appositi spazi nei mesi di ottobre, novembre e dicembre.

Alle 16,10, inizia “Pomeridiana”, quasi due ore di musica non stop, che propone titoli italiani e internazionali annunciati a gruppi di tre dagli annunciatori. In scaletta, ci sono ben 36 pezzi tra i quali citiamo una versione strumentale della nota Azzurro, Capelli biondi (Little Tony), Io canto per amore (Rosanna Fratello), Tu vuò fà l’americano (Renato Carosone), La bambola (nella versione strumentale di Enrico Simonetti), Occhi pieni di vento (Wess), Simpathy (nella versione italiana di Caterina Caselli), Smoke gets in your eyes (eseguita da The New World Symphonic Jazz), Occhi di ragazza (Gianni Morandi).

Musica anche in TV dalle 22,30 alle 23,10 con il programma “Cantando all’italiana”. Ospiti due cantanti di ieri e due di oggi presentati da Edda Ollari, una giovane cantante italiana che aveva avuto un discreto successo partecipando alle ultime due edizioni di “Un disco per l’estate” (rispettivamente con Un pezzo d’azzurro e Acqua passata). I cantanti di ieri sono Luciano Tajoli e Nilla Pizzi. Il primo può essere considerato uno dei capiscuola della “canzone all’italiana”, e ne propone un esempio con Piccola vagabonda. La Pizzi, regina della canzone, debuttò alla radio nel 1948 con l’orchestra di Cinico Angelini e interpreta in questo show la popolare Creola. I cantanti di oggi sono Al Bano (Il suo volto, il suo sorriso) e Lucia Altieri (Quel giorno). Dal canto suo, la presentatrice-cantante Edda Ollari, 19 anni, propone alcuni pezzi del suo repertorio, tra i quali la sua ultima incisione L’amore è una cosa seria.

In Tv è vigilia della dodicesima puntata di “Canzonissima 1970”, che il 26 dicembre vede in gara gli otto finalisti. Ospite d’onore sarà Vittorio Gassman per parlare del suo nuovo film “Brancaleone alle crociate” diretto da Mario Monicelli.

E, in attesa della finalissima del 6 gennaio, da oggi e per due settimane, potrete votare per i finalisti del popolare torneo abbinato alla Lotteria di Capodanno. Avrete così la possibilità di confermare o ribaltare la classifica di 40 anni fa.

E allora.. votate, votate, votate, mentre noi formuliamo a tutti i nostri amici i migliori auguri di Buone Feste, con l’auspicio che il 2011 sia per tutti voi pieno di salute e serenità.

Buon Natale e Buon Anno, a tutti voi, e appuntamento al 2011!