testata
Archivio Editoriali - 22 Ottobre 2022
a cura di Fiorenzo Pampolini

FRANCO GATTI CI HA LASCIATO. FINISCE LA GRANDE STORIA DEI RICCHI E POVERI.

Questo 2022, insieme a tantissime altre cose negative, ci sta portando via molti dei grandi protagonisti della musica leggera, che abbiamo imparato ad amare durante tutta la nostra vita. E così (ma solo a titolo di esempio e senza voler mancare di rispetto a nessuno) dopo aver detto addio a Fausto Cigliano, Catherine Spaak, Vittorio De Scalzi dei New Trolls, Tonino Cripezzi dei Camaleonti, Irene Fargo, Olivia Newton-John e Christina Moser dei Krisma, lo scorso 18 ottobre è venuto a mancare anche Franco Gatti, componente storico dei Ricchi e Poveri.

L'avventura dei Ricchi e Poveri è nota. Muovono i primi passi sul finire degli anni '60 ma il primo grande successo è datato 1970, quando al Festival di Sanremo, in coppia con i Nicola Di Bari ottengono il grande successo con La prima cosa bella. Da quel momento il gruppo inanellerà una serie infinita di successi con brani ancora oggi molto famosi. Come, infatti, non ricordare In questa città, Che sarà, Un diadema di ciliegie, Pomeriggio d'estate, Una musica ecc. Poi, come spesso accade, pur continuando a far musica ed a pubblicare dischi con regolarità, qualcosa sembra appannarsi. Fino a quando nel 1981 a Sanremo portano Sarà perchè ti amo che, nonostante la traumatica uscita dal gruppo di Marina Occhiena per motivi mai del tutto chiariti, pur non vincendo diviene popolarissima e rilancia il gruppo anche grazie al supporto della Baby Records, etichetta milanese che da qualche anno sembra aver trovato la formula vincente nel lanciare nuovi artisti e rinverdire i fasti di quelli già famosi.

Dopo Sarà perchè ti amo arriveranno M'innamoro di te, Come vorrei, Mamma Maria, Se m'innamoro ed anche in questo caso la lista potrebbe tranquillamente continuare.

Anche se gli anni continuano a passare veloci e, come loro stesso diranno in un'intervista televisiva, la mancanza di autori in grado di scrivere per altri penalizza la loro produzione che autori non sono stati quasi mai, la loro popolarità non declina.

Purtroppo nel 2013 la prematura scomparsa del figlio Alessio, colpisce in modo irreversibile la serenità di Franco che decide di abbandonare il gruppo.

Lui stesso in un'intervista dichiarerà:

"Sembra che si sia ritirato uno dei Beatles. Certo, siamo popolari, ma non avrei mai pensato una cosa simile. Non posso uscire di casa che mi fermano tutti, persone dispiaciute, e mi sento un po' in colpa per il mio gesto. Ma che devo fare? L'età avanza, ho 74 anni, qualche acciacco, anche il dottore mi ha consigliato di fermarmi. Ho fatto una angioplastica ed è meglio non andare in giro per il mondo. Sto bene ma non si sa mai, metti che mi sento male in Siberia, che faccio?" ha dichiarato, accennando poi alla perdita del figlio avvenuta nel 2013.

"Dopo che mio figlio Alessio è mancato la mia vita è cambiata. Io sono diverso, sul palco prima mi prendevo in giro, scherzavo sui miei baffi, sul nasone, facevo lo scemetto. Ora non me la sento più" ha confidato il cantante che adesso afferma di aver bisogno di famiglia, di vita normale, della moglie e di sua figlia.

Franco tornerà ancora sul palco di Sanremo che li rese famosi, in occasione dei 50 anni dalla loro prima partecipazione al Festival, quando del gruppo tornò a far parte anche Marina Occhiena. Ma quello rimase un fatto isolato, infatti complice la pandemia, saltarono tutti gli eventi che avrebbero dovuto rinverdire i fasti del quartetto.

Con la scomparsa di Franco, sui Ricchi e Poveri scende definitivamente la parola "Fine" ed anche se (come avvenuto negli ultimi anni) Angelo Sotgiu e Angela Brambati continueranno ad usare quel nome, come hanno fatto in questi ultimi anni, non sarà mai più la stessa cosa.

Per ricordarli, abbiamo inserito diversi loro stickers per jukebox.

Ed anche per oggi è tutto.
Appuntamento a sabato prossimo.
Buona settimana!

La foto della settimana

I Ricchi e Poveri nel 1970 durante le riprese del film Terzo Canale, Avventura a Montecarlo.

______________________________________________________________________________________