testata
a cura di Fiorenzo Pampolini

TELERADIODAYS. 2 GIUGNO 1968: LA GIORNATA RADIOTELEVISIVA DI CINQUANT'ANNI FA

Cari amici, è un po’ di tempo che non riviviamo una giornata radiotelevisiva del tempo che fu, e allora riprendiamo questa abitudine salendo sulla nostra macchina del tempo che ci riporta indietro esattamente di 50 anni, al 2 giugno 1968. Accendiamo la TV…

L’appuntamento televisivo musicale della domenica è “Settevoci” con due edizioni quotidiane, alle 12,30 sul Programma Nazionale e alle 22,05 sul Secondo Programma. Questo appuntamento in onda ormai dal 1966 (e che pochi mesi prima si era sdoppiato passando dalla collocazione oraria delle ore 18 agli orari sopra citati) era stato ideato da Pippo Baudo e costituiva una sorta di trampolino di lancio per nuovi interpreti.

Le due puntate del 2 giugno 1968 lanciano le voci nuove di Junior Magli (che propone “La nostra favola”) e Maria Luigia (con “L’ultimato”). Gli altri concorrenti sono Patrick Samson (“Sono nero”), Corrado Francia (“Noi due sulla sabbia”), I Girasoli (“La ruota”) e Laura Casati (“Lontano da me”). L’ospite d’onore è Peppino Di Capri che canta “Chiudere gli occhi”.

Gli autori della trasmissione sono Paolini e Silvestri, il complesso musicale è diretto da Luciano Fineschi, la regia è di Maria Maddalena Yon. In questa edizione (1967-68) le due sigle sono state composte da Pippo Baudo con il maestro Riccardo Vantellini, e sono “Una domenica così” cantata da Gianni Morandi, e “Stasera sì”, cantata da Armando Savini.

L’appuntamento televisivo di maggior richiamo di domenica 2 giugno è la terza puntata di “Maigret e i diamanti” del ciclo “Le inchieste del commissario Maigret” con il grande Gino Cervi e Andreina Pagnani. Ma prima di Maigret c’è Carosello, e in quella sera, tra i 5 spot in onda, ce n’è uno per una nota marca di gelati (e in particolare per il “Paiper”, scritto proprio così per differenziarsi dal noto locale romano, il Piper) nel quale Patty Pravo ci propone uno dei suoi successi.

Alle 17,30 va in onda “Quelli della domenica”, il nuovo varietà che alcuni mesi prima aveva lanciato Paolo Villaggio, Cochi e Renato, Ric e Gian. Tra gli ospiti fissi del programma, oltre ai nomi citati, c’è la cantante Lara Saint Paul (che ci ha lasciato il mese scorso), reduce da una fortunata edizione del Festival di Sanremo (“Mi va di cantare”) ed ora in gara al Disco per l’estate con “Come Butterfly”.

Alla radio, la giornata si snoda tra appuntamenti musicali e sportivi come da tradizione domenicale. La trasmissione più seguita è sicuramente “Gran Varietà”, spettacolo della domenica in onda dalle 9,35 alle 11 con un cast veramente d’eccezione. Conduce Raimondo Vianello, e gli ospiti fissi di questa edizione sono Gino Bramieri, L’Equipe 84, Rossella Falk, Carlo Giuffré, Alberto Lupo, Gianni Morandi e Rosanna Schiaffino. I testi sono di Amurri e Jurgens, la regia è di Federico Sanguigni.

Alle 12,15 Lelio Luttazzi presenta la “Vetrina di Hit Parade”, ovvero i 4 dischi a 45 giri più venduti della settimana. Canzone regina è “La bambola” di Patty Pravo, seguono nell’ordine “Il volto della vita” di Caterina Caselli, “Chimera” di Gianni Morandi e “Affida una lacrima al vento” di Adamo.

Ultima settimana di programmazione per le 56 canzoni di “Un disco per l’estate”, in attesa delle finali di Saint Vincent del 13, 14 e 15 giugno dove arriveranno soltanto le 24 canzoni che passeranno il turno. Le “vetrine” del 2 giugno vanno in onda alle 11,05, alle 15,15, alle 16,35 e alle 17,40.

Alle 11,37 dalla sede di Torino va in onda “Juke-box”. In scaletta ci sono le canzoni di Rinaldo Ebasta (“Vado pazzo per Lola”), le Gemelle Kessler (“Poco poco”), Pino Donaggio (“Niente da temere”), Lara Saint Paul (“Tu domani tornerai”) e due canzoni proposte nella stessa giornata da “Settevoci”, ovvero quelle già citate di Maria Luigia e Peppino Di Capri.

Orietta Berti ha uno spazio di circa 20 minuti a lei dedicato alle ore 13,41, nel corso del quale ci propone alcuni brani del suo repertorio, tra i quali il “Tema di Lara”, “Voglio dirti grazie” e “Non ti scordar di me”.

Nel pomeriggio del Secondo Programma, arrivano dalle 15 alle 15,50 “Gli amici della settimana”, spazio musicale prodotto da Maurizio Costanzo e condotto da quattro noti disc-jockey, Renzo Arbore, Gianni Boncompagni, Adriano Mazzoletti e Renzo Nissim. A seguire la replica di uno dei più noti programmi radiofonici, “La Corrida”, condotta da Corrado, la cui prima puntata era andata in onda all’inizio dell’anno.

Un’altra seguitissima trasmissione della domenica radiofonica è “Pomeriggio con Mina”, un’ora e mezza in compagnia della tigre di Cremona e del suo impresario Elio Gigante, a cura di Giorgio Calabrese, dalle 16,10 alle 17,40.

E tra le 18,45 e le 21 va in onda “Arrivano i nostri”, un programma pensato per far compagnia agli automobilisti che stanno rientrando dalla gitarella domenicale fuori porta. Il sottotitolo è infatti “Programma della domenica per chi viaggia e chi aspetta”. Vi partecipano Roberto Villa e Silvana Giacobini.

Terminato il campionato di calcio di serie A il 12 maggio con lo scudetto al Milan, l’appuntamento sportivo principale di questa domenica è il ciclismo con la radiocronaca (e la telecronaca) dell’arrivo della 13esima tappa Cortina d’Ampezzo-Vittorio Veneto del 51esimo Giro d’Italia, mentre per il calcio di serie B e gli altri sport minori c’è spazio in “Anteprima sport”, in onda alle 12, e in “Musica e sport”, dalle 17 alle 18,30. In TV, oltre al Giro d’Italia, c’è la cronaca registrata di un tempo di una partita di serie B, l’atletica leggera, e alle 22,10 l’immancabile appuntamento con “La domenica sportiva”, condotta in quell’edizione da Enzo Tortora.