testata
Archivio Editoriali - 18 Dicembre 2010
a cura di Fiorenzo Pampolini

REGALI A 33 GIRI. 1970: QUALCHE IDEA PER UNA STRENNA MUSICALE.

Cari amici, uno dei regali più gettonati per il periodo natalizio era, nell’epoca d’oro del vinile, il disco. Se, per uso personale, si preferiva il 45 giri, per regalare agli amici o ai parenti la scelta cadeva invece sul cosiddetto “long-playing”, il disco a 33 giri.

E nel nostro viaggio nella musica di 40 anni fa, vediamo quali proposte offriva il mercato discografico a 33 giri per il Natale del 1970. La produzione di quel periodo non contemplava soltanto la musica leggera, ma anche la lirica, la musica sinfonica e da camera, il folk, il jazz e persino la letteratura: pensate che la nota Casa discografica Cetra ha in catalogo “I Canti di Leopardi”, affidati all’eccellente dizione di Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Vittorio Gassman e Alberto Lupo.

Ma veniamo al genere che costituisce per noi maggior interesse, ovvero la musica leggera.

ORNELLA VANONI – “IO SI’ (Ai miei amici cantautori n. 2)”.
Ariston/ARPL 12014.
Da Paoli, a Modugno a Donovan, Ornella dedica ai cantautori un nuovo LP di alta classe: “Non tutti riescono a cantare nella pelle dei cantautori: io sì”.

JULA DE PALMA – “JULA AL SISTINA”
RCA/PSL 10456
Registrato dal vivo al Teatro Sistina il 2 marzo 1970 (del concerto si parla nel nostro editoriale del 29 maggio 2010), il disco rappresenta una testimonianza capace di meravigliare anche gli scettici sulle possibilità eccezionali di Jula.  

LUCIO BATTISTI – “EMOZIONI”
Ricordi/SMRL 6079
In un disco, il meglio del cantautore reatino, oltre a qualche brano del tutto nuovo. Le 12 tracce dell’album sono canzoni che diventeranno dei veri e propri cult della musica italiana: Fiori rosa, fiori di pesco, Dolce di giorno, Il tempo di morire, Mi ritorni in mente, 7 e 40, Emozioni, Dieci ragazze, Acqua azzurra acqua chiara, Era, Non è Francesca, Io vivrò (senza te), Anna. E scusate se è poco!

IVA ZANICCHI – “CARO THEODORAKIS...IVA”
RIFI/RFL-ST 14042
Sul piatto d’argento delle orchestrazioni di Enrico Intra ed Ezio Leoni, Iva offre a Theodorakis la sua bellissima voce. Dall’album, il singolo Fiume amaro, ai primi posti della Hit Parade.

FORMULA TRE – “DIES IRAE”
Numero Uno/ZSLN 55010
Il primo album del complesso lanciato da Lucio Battisti contiene sette brani, dei quali 4 scritti e prodotti dal duo Mogol-Battisti. I titoli più noti, interpretati da Alberto Radius, Tony Cicco e Gabriele Lorenzi, sono Questo folle sentimento e Sole giallo, sole nero. C’è anche una rilettura di Non è Francesca.

SERGIO ENDRIGO – “L’ARCA DI NOE’”
Cetra/LPX 5/6
Registrazione effettuata durante il recital tenuto dal cantautore al Piccolo Teatro di Milano nell’inverno precedente. Il titolo dell’album è ripreso dall’omonima canzone con la quale Endrigo si era classificato terzo all’ultimo Festival di Sanremo.

MASSIMO RANIERI – “VENT’ANNI”
CGD/FGS 5079
L’ex scugnizzo, ora affermato interprete di canzoni melodiche nonchè di film di successo, mostra la propria maturità vocale in questo album (il terzo della sua produzione a 33 giri), che contiene, oltre al pezzo presentato nella fase finale di “Canzonissima” che gli dà il titolo, altri successi come il famoso Concerto d’Aranjuez.

SHEL SHAPIRO – “MI CHIAMO DAVID SHEL SHAPIRO”
RCA/PSL 104777
I Rokes si sciolgono proprio nel 1970, e il loro ex solista, ormai italiano di adozione, abbandona la facile strada del commercialismo spicciolo, ottenendo un risultato artistico-tecnico di alta qualità.

In campo internazionale, ricordiamo inoltre “James Brown’s Greatest Hits (Polydor N 2310015), “Woodstock” (Atlantic Ats – St – 99001), triplo album con una parata di complessi e cantanti molto noti, “Led Zeppelin III” (Atlantic Ats-St 06081) e  “Blood, Sweat and Tears” (CBS S 63504).

E torniamo ai cantanti di casa nostra per rivivere insieme l’undicesima puntata di “Canzonissima 1970”, nel corso della quale gli altri sei cantanti semifinalisti propongono il loro inedito. Ascoltatene un frammento cliccando sull’apposito banner dalla nostra home page, e poi votate la vostra coppia preferita.

Il nostro sondaggio continua, mentre la fase finale di “Canzonissima” è ormai alle porte. Intanto, la sigla di Raffaella Carrà, Ma che musica maestro, ha ormai raggiunto i primi posti della nostra Hit Parade, mentre lo spettacolo televisivo registra ogni settimana un continuo record di ascolti.

E allora, cari amici, votate, votate, votate...e appuntamento a sabato prossimo.

Il prossimo aggiornamento del nostro sito avverrà proprio nel giorno di Natale, e quindi già da ora, vogliamo augurare a tutti voi un Santo Natale pieno di gioia, di serenità, e ... perché no!, un Natale pieno di musica, naturalmente a 45 giri!!!