testata
Archivio Editoriali - 14 Maggio 2011
a cura di Fiorenzo Pampolini

SAINT VINCENT 1981. UNA CANZONE PER LA VOSTRA ESTATE

Cari amici, trent’anni fa, nel 1981, in questi giorni, Radio 2 RAI trasmetteva ogni mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 11,32 alle 12,10, “Saint Vincent, una canzone per la vostra estate, voci e motivi in cerca di successo”.

Erano passati ormai alcuni anni da quando, con la riforma della RAI varata nel 1976, la nuova politica dell’azienda era stata quella di ridimensionare le gare canore, e a farne le spese furono le due manifestazioni prodotte dalla stessa RAI, ovvero Canzonissima (la cui ultima puntata andò in onda il 6 gennaio 1975) e Un disco per l’estate (che si concluse nella sua formula originale con l’edizione del 1975).

Per qualche anno, forse per onorare il contratto con la città valdostana, andò in onda all’inizio dell’estate, in una sola serata, “Saint Vincent estate”, una passerella di canzoni senza gara che ormai nulla aveva in comune (tranne la location) con “Un disco per l’estate”, la manifestazione canora che per 12 edizioni, dal 1964 al 1975, iniziava alla radio alla metà di aprile, premiava i vincitori a Saint Vincent a metà giugno, e proseguiva per tutta l’estate con le famose “vetrine” radiofoniche.

Nel 1981, una memorabile edizione del Festival di Sanremo, per la quale finalmente la TV era tornata a collegarsi per tutte e tre le serate come ai tempi d’oro, indusse la RAI e i discografici ad un tentativo di ripristinare il festival delle vacanze con tanto di prologo radiofonico come avveniva fino a sei anni prima.

Sponsor di questa nuova manifestazione è il settimanale della RAI, il Radiocorriere TV, che ogni settimana pubblica la scheda per votare la canzone preferita. Come già detto, le vetrine vanno in onda tre volte alla settimana presentate dal dee-jay Pier Maria Bologna (quello che dispensava “bip” sul naso a tutti gli ascoltatori). In gara ci sono 38 nuove canzoni, la maggior parte delle quali sono affidate a giovani interpreti, ma ci sono anche nomi affermati come gli Homo Sapiens, Il Giardino dei Semplici, Sergio Leonardi, Mario Tessuto.

Incredibile come, anziché ritornare allo storico titolo di “Un disco per l’estate”, si sia preferito modificare il nome della manifestazione, come se la RAI si vergognasse di aver organizzato per 12 anni una rassegna che ha lanciato 632 canzoni e tanti illustri nomi della canzone italiana!

Ma torniamo al cast. L’elenco completo delle 38 canzoni in gara e dei relativi interpreti è pubblicato sul mio libro “Festival”. Qui ci limitiamo a citare i 16 finalisti i quali, superato il turno, si esibiscono a Saint Vincent a giugno.

La diretta televisiva, in onda su Raiuno il 27 giugno, presentata da Gianni Morandi e Barbara D’Urso, è riservata all’esibizione dei big senza gara, mentre le esibizioni dei finalisti che avevano partecipato alla selezione radiofonica, vengono registrate e trasmesse in due serate l’8 e il 15 agosto.

Ecco l’elenco dei 16 finalisti con la relativa canzone:

Tiziana Ciao Addio, Beatles
Franco Cipriani Nennè
Franco Dani Piccolo amore mio
Daniele Del Duca La stella che viaggia
Fabrizio Fierro Sentimenti neri e rosa
Lucio Gori Aria d’amore
Gruppo di Famiglia Guagliuncella
Homo Sapiens Ti amo domani
Italian Sound Darandandan
Sergio Leonardi La gazzella
Momo Yang L’estate vola via
Filippo Schisano A mia madre
Gino Settanni Sì, con te ci sto
Mario Tessuto Sei tu l’amore
Valentino

Mi piaci solo tu

Michele Zarrillo Non è finita

Tra i giovani in gara, da segnalare Tiziana Ciao, che con il suo vero nome, Tiziana Rivale, sarebbe poi andata al Festival di Sanremo due anni dopo per vincerlo, e Michele Zarrillo all’inizio di una promettente carriera.

Al termine della serata, viene proclamata la canzone vincitrice, Piccolo amore mio, interpretata da Franco Dani.

Il tentativo di riportare ai vecchi splendori la manifestazione di Saint Vincent con il lancio delle canzoni attraverso la radio resta limitato a questa edizione. Soltanto undici anni dopo, nel 1992, la Publispei di Bixio e Ravera deciderà di tornare al titolo di “Un disco per l’estate” con il lancio di 24 nuove canzoni nelle apposite vetrine in onda su Radio Italia Solo Musica Italiana. Da Radio RAI risponderà il patron Adriano Aragozzini con “Il canzoniere dell’estate”, festival radiotelevisivo delle vacanze, con 32 cantanti in gara divisi in due categorie, le “Stelle” e gli “Astri nascenti”. Ne riparleremo.