testata
Archivio Editoriali - 14 Dicembre 2019
a cura di Fiorenzo Pampolini

DICEMBRE 1979: IL SABATO SERA E' FANTASTICO. NASCE RAITRE, E LE CLASSIFICHE A 45 E 33 GIRI.

Cari amici, esattamente 40 anni fa, ogni sabato sera, su Raiuno, andava in onda la prima edizione di Fantastico, che riportò in TV il grande varietà del sabato sera abbinato alla Lotteria Italia un po’ come Canzonissima, che aveva chiuso i battenti con l’edizione 1974-75.

E’ un’edizione con ottimi indici d’ascolto, una media di 23,6 milioni di telespettatori con punte di oltre 25. Rappresentò l’affermazione di Loretta Goggi come conduttrice, che qui inizierà la sua storia d’amore con Gianni Brezza, primo ballerino del varietà, ed in cui lanciò uno dei suoi brani più famosi, “L’aria del sabato sera” (sigla di chiusura), di Beppe Grillo come comico, autore dei monologhi satirici insieme ad Antonio Ricci, e di Heather Parisi come soubrette, che cantava la sigla d’apertura “Disco bambina” e realizzava in ogni puntata un balletto, e che, come la Goggi, inizierà una relazione con un altro componente del cast della trasmissione, il coreografo Franco Miseria.

Inoltre segnò l’inizio dell’effimera popolarità di Enzo Avallone, l’altro primo ballerino del programma, soprannominato “Truciolo”, prematuramente scomparso nel 1997. Il quiz di questa prima stagione era composto da quattro giochi incentrati sulle canzoni italiane degli ultimi 25 anni (ad ogni puntata veniva preso in esame un diverso triennio). Molto successo venne ottenuto dalle già citate sigle “Disco bambina” e “L’aria del sabato sera” che raggiunsero i primi posti della Hit Parade.

E a proposito di Hit Parade, la classifica di metà dicembre di 40 anni fa, vedeva al decimo posto “Ciao, nonnino” di Macario, al nono “Pop muzic” di M, all’ottavo “I was made for loving you”. Settimo posto per Riccardo Fogli con “Che ne sai”, sesto per Julio Iglesias con “Se tornassi”, quinto per Antonello Venditti con “Buona domencia”.

Dal quarto al secondo posto ci sono tre canzoni lanciate da “Fantastico”, ovvero rispettivamente “Cicciottella” di Loretta Goggi, e le già citate sigle di Loretta Goggi ed Heather Parisi.  In vetta alla classifica una canzone per bambini “Remi, le sue avventure” (sigla del seguitissimo cartone animato) interpretata dai Ragazzi di Remi.

Tra i dischi caldi, ovvero quelli in ascesa dall’undicesimo al ventesimo posto, citiamo “Comprami” di Viola Valentino, “Viva l’Italia” di Francesco De Gregori, “Soli” di Adriano Celentano, “Cogli la prima mela” di Angelo Branduardi, “Splendido splendente” della Rettore.

La classifica dei 33 giri vede al decimo posto “Survival” di Bob Marley & the Wailers, al nono “Robinson Crusoe” di Roberto Vecchioni, all’ottavo “Discovery” della Electric Life Orchestra. Settimo posto per “Cogli la prima mela” di Angelo Branduardi, sesto per “Banana Republic” di Dalla e De Gregori, quinto per “Breakfast in America” dei Supertramp.

Parlano italiano gli album nelle prime quattro posizioni: quarti i Pooh con “Viva”, terzo Francesco De Gregori con “Viva l’Italia”, secondo Antonello Venditti con “Buona domenica”, primo Julio Iglesias con “Innamorarsi alla mia età”.

Intanto, il Radiocorriere TV celebra l’inizio dei programmi della terza rete televisiva, Raitre, che dal 15 dicembre 1979 completerà l’offerta televisiva della RAI. “L’inizio delle trasmissioni della Terza Rete hanno un significato che va ben oltre il palinsesto. Terza Rete vuol dire in una parola che l’Italia televisiva cesserà di essere romana, cioè centralizzata, ed incomincia a diventare regionale, e a decentrare i suoi centri di informazione, di spettacolo, di cultura. Una rete diversa dalle altre? Nasce proprio con questa intenzione. Già si presenta con un suo piglio, una sua fisionomia, sue caratteristiche precise, sue precise finalità. A chi vi opera auguriamo di conquistare in fretta adesioni e simpatie di tutti gli spettatori, anche i più distratti”.

E alle 18,30 del 15 dicembre, Raitre si accende. La nuova annunciatrice Fabiana Udenio apre le trasmissioni con la rubrica “Il pollice” (Programmi visti e da vedere sulla Terza Rete TV). Alle 19 il TG3 nazionale e poi l’informazione regionale. Alle 19,30 la rubrica settimanale “Tuttinscena”, alle 20 “Teatrino” (I burattini di Otello Sarzi), alle 20,05 “Omaggio a Roberto Rossellini: La presa di potere di Luigi XIV”, prodotto dalla televisione francese, alle 21,35 il TG3, e alle 22,05 la replica del “Teatrino”.

Buon compleanno, Raitré! Ed anche per oggi è tutto. Appuntamento a sabato prossimo!