testata
Archivio Editoriali - 13 Marzo 2010
a cura di Fiorenzo Pampolini

SANREMO IN HIT PARADE. DAL PALCOSCENICO AI NEGOZI DI DISCHI - PT. 3

Cari amici, concludiamo questa settimana il discorso sul riscontro delle vendite dei 45 giri delle canzoni di Sanremo.

Nel 1988, trionfa al Festival di Sanremo Massimo Ranieri con Perdere l’amore, una canzone che verrà fuori alla distanza, ancora oggi conosciuta da tutti, ma all’epoca nella Hit Parade dei singoli fu superata da Andamento lento di Tullio De Piscopo e da L’amore rubato di Luca Barbarossa.

Anche nel 1989, i vincitori Anna Oxa e Fausto Leali (Ti lascerò) sono terzi tra i singoli di Sanremo, preceduti in classifica da Francesco Salvi con Esatto e Jovanotti con Vasco. L’evergreen di questa edizione è la stupenda Almeno tu nell’universo, composta da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio, ed interpretata dalla grande Mia Martini.

Terza posizione in Hit Parade anche per i Pooh, vincitori nel 1990 con Uomini soli, vendono di più Mietta e Amedeo Minghi con il loro “trottolino amoroso” di Vattene amore, e il vincitore della categoria “Nuove Proposte” Marco Masini con Disperato.

Intanto, il disco a 45 giri ha ceduto il posto ormai da qualche tempo al CD. Le canzoni di Sanremo escono raggruppate nelle cosiddette “compilation” del Festival, ma per problemi di accordi tra le varie Case discografiche, negli album manca sempre una o più canzoni (nella raccolta dell’ultima edizione, per esempio, manca il pezzo di Malika Ayane). I pezzi escono anche su CD singolo, ma il riscontro di vendite non è neppure lontanamente paragonabile ai 45 giri del periodo d’oro del Festival.

Detto questo, procediamo con la nostra analisi che vede d’accordo giurie di Sanremo e acquirenti di dischi nel 1991, quando vince Riccardo Cocciante con Se stiamo insieme (ottimo risultato anche per Marco Masini con Perchè lo fai).

Nel 1992, sono Aleandro Baldi e Francesca Alotta, vincitori della categoria “Nuove proposte” con Non amarmi, a primeggiare in Hit Parade, mentre tra i big la miglior performance nei negozi di dischi è per Paolo Vallesi con La forza della vita, che supera così il vincitore Luca Barbarossa con Portami a ballare e la seconda classificata Mia Martini con Gli uomini non cambiano.

Negli anni successivi, la minor diffusione dei CD singoli rende sempre meno affidabile la verifica sul gradimento reale da parte degli acquirenti di dischi per le canzoni vincenti. Nel 1993, vince Enrico Ruggeri con Mistero, ma vende sicuramente di più la vincitrice della categoria “Nuove proposte” all’inizio di una brillante carriera, ovvero Laura Pausini con La solitudine. E ancora la Pausini con Strani amori risulta prima tra i partecipanti all’edizione 1994, nonostante la vittoria di Aleandro Baldi con Passerà.

Giorgia con Come saprei vince il Festival del 1995, un’edizione che lancia anche un grande successo di Andrea Bocelli, Con te partirò. Ron e Tosca trionfano nel 1996 con Vorrei incontrarti fra cent’anni. In quella edizione hanno grande successo Elio e le Storie Tese con La terra dei cachi.

Polemiche nel 1997 per la vittoria degli sconosciuti Jalisse con Fiumi di parole, ma nei negozi di dischi vince Nek con Laura non c’è, seguito da Patty Pravo con una bellissima canzone scritta per lei da Vasco Rossi e Gaetano Curreri, E dimmi che non vuoi morire. L’edizione 1998 assegna la vittoria ad Annalisa Minetti con Senza te o con te, ma nessun titolo di quell’anno ottiene grande successo di vendita.

Nel 1999, si afferma in Hit Parade il vincitore dei giovani Alex Britti con Oggi sono io, mentre la vincitrice dei big Anna Oxa con Senza pietà, resta lontana dai primi posti della Hit Parade.

Nell’ultimo decennio, il Festival si caratterizza sempre di più come uno spettacolo televisivo, ma non mancano le belle canzoni. Vincono nel 2000 gli Avion Travel con Sentimento, nel 2001 Elisa con Luce (Tramonti a Nord-Est), nel 2002 i Matia Bazar con Messaggio d’amore, nel 2003 Alexia con Per dire di no, nel 2004 Marco Masini con L’uomo volante, nel 2005 Francesco Renga con Angelo, nel 2006 Povia con Vorrei avere il becco, nel 2007 Simone Cristicchi con Ti regalerò una rosa, nel 2008 Giò di Tonno e Lola Ponce con Colpo di fulmine, nel 2009 Marco Carta con La forza mia.

Tra i giovani, i Sanremo degli ultimi dieci anni sono stati un ottimo trampolino di lancio per Anna Tatangelo (2002), Dolcenera (2004), I Negramaro (2005), Simone Cristicchi (2006), Fabrizio Moro (2007), i Sonohra (2008), Arisa e Malika Ayane (2009).

Ed eccoci alla sessantesima edizione: le classifiche dei dischi e delle canzoni scaricate da internet conferma sostanzialmente le prime posizioni di Sanremo, con la sola eccezione dei secondi classificati Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Dominici assenti dalle Hit Parade. Marco Mengoni, con il suo album “Re matto” è primo nelle vendite, ma il vincitore Valerio Scanu è più scaricato da Internet. Ottimi risultati anche per Malika Ayane, Noemi, Irene Grandi e i Sonohra, i due fratelli veronesi esclusi dalla finale.

Tra gli interpreti della categoria “Nuova Generazione”, l’unico album presente nei primi 20 posti della classifica di Radio Italia Solo Musica Italiana è quello di Nina Zilli, che aveva vinto il sondaggio di 45mania (mentre la vittoria al Festival è andata a Tony Maiello).

Infine, a proposito di Sanremo e di Festival in generale (la diffusione del 45 giri portò con sè un grande numero di manifestazioni canore tra gli anni Sessanta e i primi Settanta), anticipiamo ai nostri navigatori che ci siamo messi al lavoro per far rivivere sulle pagine del nostro sito la storia degli eventi più importanti di quell’epoca. Ed inoltre, visto il successo del nostro sondaggio su “Canzonissima” di 40 anni fa, stiamo lavorando anche ad un’altro referendum relativo al periodo a noi più caro. Quindi, mi raccomando, teneteci d’occhio nelle prossime settimane!

E con gli auguri a Luciano Ligabue, che oggi compie 50 anni, concludiamo anche la nostra rubrica dedicata ai compleanni dei cantanti. E’ un appuntamento che avevamo iniziato esattamente un anno fa, e quindi, dal 14 marzo in poi, basta consultare l’archivio degli editoriali per ritrovare le date di nascita dei nostri beniamini.