testata
UN DISCO PER L'ESTATE 1970
secondo gruppo di canzoni

 


Qui trovate il secondo gruppo di canzoni che potete ascoltare in estratto attraverso l'apposito player e per le quali potete esprimere il vostro voto dal 1 al 7 maggio 2010

I Giganti - Charlot

I GIGANTI
Charlot
(di Pradella-Tempera) -  Ed. Miura-Pianeta

I Giganti si riunsicono proprio in occasione del Disco per l’estate 1970. E fu proprio la manifestazione di Saint Vincent a lanciare il loro successo più grande, “Tema”, nel 1966. I Giganti, con una formazione diversa (leader storico tuttora presente è Enrico Maria Papes) sono in attività ancora oggi.

 

CATERINA CASELLI
Spero di svegliarmi presto
(di Lavezzi-Mogol-Minellono) -  Ed. Universale-Tevere

E’ una Caselli in fase di declino, reduce dall’insuccesso di Sanremo 1970. Nel 1966, aveva avuto un succeso travolgente al Festival di Sanremo con “Nessuno mi può giudicare”, e negli anni successivi aveva partecipato alle più importanti manifestazioni, vincendo nel 1968 il Cantagiro con “Il volto della vita”. In quello stesso anno incide la bellissima “Insieme a te non ci sto più”. Più tardi, la signora Sugar diventerà una scopritrice di talenti portando al successo nomi come Andrea Bocelli, Elisa, Negramaro.

 

Caterina Caselli - Spero di svegliarmni presto

Kocis - Per te dolce amore

KOCIS
Per te dolce amore
(di Pallavicini-Carrisi) - Ed. Primato-La Voce del Padrone

Kocis non è un indiano, di cognome fa Carrisi, ed è il fratello di Al Bano. Tenta la carriera di cantante partecipando a questa edizione di “Un disco per l’estate”, manifestazione dalla quale avrà maggiori soddisfazioni l’anno successivo.

 

PIERO FOCACCIA
Permette, signora
(di Lauzi-Borgonovo) - Ed. Iller

Piero Focaccia, nato nel 1944, fa ancora il bagnino in Romagna quando vince, nell’estate 1963, il concorso “Canzoni per l’Europa”, con “Stessa spiaggia, stesso mare”, ai primi posti anche in Hit Parade. Dopo un periodo di silenzio, torna alla ribalta con questo tangaccio, nel cui testo fa scalpore il verso “e fuggisca con me”. L’autore Bruno Lauzi si era preso questa licenza grammaticale per esigenze di metrica.

 

Piero Focaccia - Permette signora

Lolita - Circolo chiuso

LOLITA
Circolo chiuso
(di Beretta-Chiaravalle-De Paolis) - Ed. Esedra

Lolita (vero nome Graziella Franchini), nata nel 1950 e scomparsa nel 1986, vince giovanissima il Festival di Zurigo 1967. Nel 1969, ottiene un discreto successo al “Disco per l’estate” con “L’ultimo ballo d’estate”. Nel 1973, partecipa al Festival di Sanremo, poi un periodo di silenzio e la ripresa dell’attività negli anni Ottanta, fino a quando viene ritrovata senza vita, assassinata, nella sua casa di Lamezia Terme.

 

DOMINGA
Dimmi cosa aspetti ancora
(di Bardotti-Casa-Baldazzi) - Ed. RCA - Amici del disco

Dominga (vero nome Domenica Torno) è nata a Turbigo nel 1950. Giovanissima, partecipa a diversi concorsi canori, fino a quando la Decca la mette sotto contratto e la fa partecipare a Settevoci, dove diventa campionessa per alcune settimane. Nel 1970, 1971 e 1972 è in gara al Disco per l’estate, nel 1970 anche al Festivalbar.

 

Dominga - Dimmi cosa aspetti ancora

Nuova idea - Pitea, un uomo contro l'infinito

NUOVA IDEA
Pitea, un uomo contro l’infinito
(di Calabrese-Reverberi) - Ed. La Bussola

La Nuova Idea era una band genovese formata da cinque ragazzi: Enrico Casagni, Claudio Ghiglino, Paolo Siani, Giorgio Usai e Marco Zoccheddu. Il loro genere è il “progressive”, e sono in gara con una canzone che racconta il viaggio di Pitea, navigatore della Grecia antica, vissuto prima di Cristo. L’ultima incisione è del 1973, poi il gruppo si scioglie. Ma due di loro (Giorgio Usai e Ricky Belloni, entrato nel 1973) avranno a che fare con i concittadini New Trolls.

 

PEPPINO GAGLIARDI
Settembre

(di Amendola-Gagliardi) - Ed. Indios

Peppino Gagliardi è nato a Napoli nel 1940. Il suo primo 45 giri di successo è del 1963, “T’amo e t’amerò”, ma il suo periodo più fortunato sono i primi anni Settanta, con alcune indovinatissime partecipazioni a Sanremo e al Disco per l’estate. Recentemente, lo abbiamo rivisto in TV a “I migliori anni”.

 

Peppino Gagliardi - Settembre

Pascal - Lei dorme

PASCAL
Lei dorme
(di Albertelli-Riccardi) - Ed. Ritmi e Canzoni

Giovane promessa della Casa Discografica Ricordi, Pascal conoscerà un breve momento di gloria nell’estate del 1971 con “All’ombra”, presentata al Festivalbar.

VOTAZIONI

Delle canzoni presentate in questo secondo gruppo, quelle che superarono il turno ed accedettero alla fase finale della manifestazione furono (in ordine alfabetico):

  • Caterina Caselli - Spero di svegliarmi presto

  • Dominga - Dimmi cosa aspetti ancora

  • Piero Focaccia - Permette signora

  • Peppino Gagliardi - Settembre

Nella settimana 1-7 Maggio 2010, vi è stata data l'opportunità di votare per questo gruppo di canzoni. La votazione ha stabilito quali sarebbero state, se si fosse votato oggi, le canzoni che avrebbero conquistato la finale (in ordine di voti ottenuti):

  1. Peppino Gagliardi - Settembre

  2. Dominga - Dimmi cosa aspetti ancora (*)

  3. Piero Focaccia - Permette signora (*)

  4. Kocis - Per te dolce amore (*)

(*) ex-aequo

Seguono:

  • Caterina Caselli - Spero di svegliarmi presto

  • Pascal - Lei dorme

  • I Giganti - Charlot (*)

  • Lolita - Circolo chiuso (*)

  • Nuova Idea - Pitea, un uomo contro l'infinito (*)

(*) ex-aequo

Comparando le due classifiche si nota che le votazioni odierne hanno confermato per 3/4 quella originale, con la sola esclusione di Caterina Caselli che, a sorpresa, è stata sostituita da Kocis il quale ha ottenuto un solo voto in più dell'ex Casco d'oro.

 

Dati raccolti da Fiorenzo Pampolini
Elaborazione Grafica 45Mania