45 MANIA Il più grande sito italiano dedicato al 45 giri.

45 MANIA

  Home    Anni '60    Anni '70     Anni '80 - '90


 

FIORENZO PAMPOLINI

Guarda le interviste di presentazione del libro

 

 

Guarda le interviste di presentazione del libro

 

Scarica l'indice del libro in pdf

In vendita in tutte le migliori librerie ed anche on- line su 45 Mania al prezzo di Euro 22,70 comprensivo delle spese di spedizione. RICHIEDILO QUI

Scarica l'indice del libro in pdf

FESTIVAL
1962-1975: Gli anni d'oro delle gare canore e del 45 giri

2011 -  Albatros

E' la prima volta che mi trovo a parlare ed a recensire il libro di un amico e questo, in qualcuno, potrebbe insinuare il dubbio che quello che dirò è frutto di partigianeria o di giudizi non propriamente neutrali, come è giusto che siano quelli presenti in  ogni recensione resa pubblica. Bene fugo subito questo sospetto dicendo che quello che dirò è propriamente quello che penso di questo prodotto, anche perchè chi si troverà a leggere questo libro non potrà che essere in accordo con quello che qui ho espresso. Ed allora iniziamo subito col dire che questo è un libro che tutti i collezionisti di dischi, degni di tale nome, dovrebbero leggere e possedere. Anche se non è solo a loro che il libro è indirizzato. Chi ci segue con una certa assiduità, conoscerà il suo autore che settimanalmente cura l'editoriale di 45 Mania ed è anche l'ideatore  delle numerose iniziative che 45 Mania dedica alle grandi manifestazioni canore italiane. Quando ho avuto fra le mani questo libro, non ho avuto la sensazione di maneggiare un libro ma quello di essere entrato in possesso di un registratore, magari di un "Geloso" a bobine degli anni '60 che rappresentava uno dei sogni proibiti di molti di noi. Insieme al "Geloso" ovviamente c'erano anche 16 bobine, una per ciascun capitolo del libro. Ogni bobina (meglio ogni capitolo) è un anno della nostra vita, dal 1960 al 1975. Ogni capitolo racconta con dovizia di particolari tutte le manifestazioni canore di quell'anno, ma non solo. Ampi spazi sono dedicati ai palinsesti radiofonici ed a quelli della televisione, e non mancano cenni biografici dei più grandi nomi della nostra musica. Inoltre ogni anno viene riepilogato in "poche righe" che riassumono gli avvenimenti che lo hanno caratterizzato. Ma Fiorenzo Pampolini non si limita allo scritto . Nel suo "Festival" ci sono un numero infinito di fotografie dei protagonisti di quegli anni, prelevate dal suo fornitissimo archivio, e di copertine di dischi. "Festival" è un riassunto di anni fantastici e irripetibili per la nostra musica leggera. Anni di profondi mutamenti che hanno influenzano in maniera considerevole anche la musica dei nostri giorni. Ma a questo punto è giusto che sia lo stesso Fiorenzo a presentare la sua opera, a dire come tutto sia iniziato ed a raccontare il suo faticoso ma fantastico lavoro. Per quanto mi riguarda chiudo qui ma permettetemi di complimentarmi con l'amico Fiorenzo Pampolini e ringraziarlo per aver regalato a me ed a tutti coloro che vorranno leggere il suo libro, l'occasione di ripercorrere un pezzo importante della nostra vita.

"Capita talvolta, mettendo ordine tra i nostri vecchi oggetti, di ritrovare qualcosa di particolare che ci riporta con la mente a periodi spensierati della nostra infanzia e della nostra gioventù. A noi, rovistando in un vecchio armadio, è capitato di ritrovare un album di dischi, i mitici 45 giri degli anni Sessanta e Settanta.

Una colonna sonora consegnata all'archivio dei ricordi, ma che tutti gli italiani non più giovanissimi, riascoltano con piacere e un pizzico di nostalgia.

Inizia da qui questo viaggio virtuale nella musica di molti anni fa, i Festival di Sanremo in bianco e nero, le estati del Cantagiro e del Disco per l'estate, gli anni del twist, del surf del ballo del mattone, un'epoca in cui le canzoni non importa se belle o brutte, se serie o facete, se impegnate o semplicente divertenti, se d'autore o di Pace-Panzeri-Pilat, ci facevano sognare, e a riascoltarle oggi sono ancora in grado di trasmetterci emozioni, le emozioni delle prime vacanze al mare, dei primi strusci in automobile, dei primi balli giancia a guancia.

E allora, signori, attenzione! Accendiamo la radio, una vecchia radio a valvole che ci riporta indietro di 50 anni. Silenzio, ascoltate.... stanno per andare in onda i mitici anni Sessanta."

 
Pubblicità Gratuita

 

Copyright 45 mania
45 Mania   © 2002-2013