testata
Archivio Editoriali - 7 Novembre 2009
a cura di Fiorenzo Pampolini

COMPLESSI ALLA RIBALTA - Chi erano e cosa facevano - Prima parte

Cari amici, riprendiamo il discorso sui complessi italiani dei quali abbiamo parlato la scorsa settimana, elencando quanti e quali erano nel 1970, secondo una scheda pubblicata nel diicembre di quell’anno dal Radiocorriere TV.
Proviamo ad entrare nel dettaglio di quell’elenco, e cerchiamo di dire qualcosa di più, non tanto sui più noti, che tutti conoscono, ma su quelli meno noti. Intanto, diciamo subito che per alcuni di essi non abbiamo trovato alcuna notizia, potrebbe trattarsi di band che hanno suonato una sola stagione e sono poi scomparsi dalla scena musicale. E’ il caso di Adel e i Frammenti di Vetro, Bob and Luis, I Colours, I Dioscuri (con lo stesso nome c’è un gruppo di musica etnica siciliana nato nel 1973), I Fratelli, I Lords, Le Macchie Rosse, I Modulo 5, Gli Scacchi e Woo Doo.
Gli Alluminogeni sono un gruppo rock-prog che debutta sul mercato discografico proprio nel 1970, con la loro partecipazione al Cantagiro (Orizzonti lontani), e al concorso RAI-UNCLA (Dimensione prima). Il loro nome deriva dal leader, Patrizio Alluminio, di Casale Monferrato. Il gruppo si scioglie pochi anni dopo, ma negli anni Novanta si ricostituisce con una nuova formazione.
Gli Anonima Sound sono il gruppo di Ivan Graziani. Il complesso si costituisce nel 1964. Il debutto discografico è al Cantagiro 1968 con Parla tu. Nel 1970, Graziani inizia la sua carriera come solista, e la band si scioglie.
I Baci sono un gruppo di Forlì che incide soltanto tre singoli per la CBS tra il 1968 e il 1970. Successivamente il loro leader Silver Soprani forma un nuovo gruppo denominato “Silver e i Baci”, attivo fino al 1975. Il Balletto di Bronzo è una formazione rock prog costituitasi nel 1967. Fondata da Raffaele Cascone, che lascerà presto il gruppo per diventare dee jay, la band incide il primo singolo per l’etichetta ARC nel 1969 (Neve calda / Cominciò per gioco). Lo scioglimento è del 1973, ma dal 1995, Il Balletto di Bronzo torna a far musica con una nuova formazione.
I Balordi si formano a Milano nel 1965. Il loro primo singolo (inciso per la Durium) è del 1966, e nel 1967 vincono il Festival di Napoli con ‘O matusa (interpretata anche da Nino Taranto). Nell’ultimo anno della loro attività (1968) è presente nella formazione anche Marco Ferradini.
I Barritas (o Barittas) sono il gruppo sardo sardo di Benito Urgu. Il loro esordio è del 1962, e il loro primo singolo del 1964. Il titolo della facciata A è Gambale twist, dal quale è tratto il tormentone con il quale Urgu si esibisce ancora oggi nella trasmissione TV “I migliori anni”. I Barritas si sciolgono nel 1971.
Solo un 45 giri per le Belve Dentro, inciso nel 1970 per la First (Cronaca nera / Subito dopo). La cantante Giovanna fece una cover di Cronaca nera, alla quale partecipò anche il gruppo.
I Bertas, altro gruppo sardo, sono tuttora in attività. Debuttano nel 1967 con il loro singolo di maggior successo, Fatalità.
I Bisonti sono un gruppo milanese tuttora in attività formatosi nel 1965. Il loro leader è Bruno Castiglia. Tra i loro singoli più noti, citiamo La tua ombra, Occhi di sole e Oh simpatia, quest’ultimo in gara a “Un disco per l’estate” 1970.
I Brutos si formano a Torino nel 1959. Possono essere considerati i pionieri della canzone demenziale, e nella loro attività, la cui prima fase si conclude nel 1979, hanno partecipato anche in qualità di comici a diversi varietà televisivi.
I Califfi si formano a Firenze nel 1966. La loro produzione discografica inizia nel 1966 con il singolo Ti giuro è così / Sotto casa tua. Nel 1968, ottiene un grande successo Così ti amo, cover di To love somebody dei Bee Gees. Gli ultimi loro 45 giri sono del 1971, anche se il gruppo proseguirà l’attività, con formazioni diverse, fino al 1973.
I Camel (nome completo Sopworth Camel) sono quattro ragazzi inglesi. Il nome del loro gruppo appare nell’elenco dei complessi italiani, in quanto essi diedero vita alla loro formazione, sul finire degli anni Sessanta, durante i frequenti viaggi al Piper di Roma, Viareggio, Milano e Torino. Il loro primo singolo, inciso per la RCA, è la cover di Only one woman dei Marbles, in italiano Sei la mia donna. I Camel si sciolgono alla fine del 1970, dopo aver partecipato al Caracalla Pop Festival.
I Circus 2000, di Torino, si formano nel 1970. La loro voce, Silvana Aliotta, aveva già intrapreso la carriera artistica partecipando come solista all’edizione 1966 di “Un disco per l’estate”. Il loro primo singolo (ed anche il loro maggior successo) è Io, la strega, inciso per la Ri.Fi. Record. Nel 1973, il gruppo si scioglie e la Aliotta ritenta la carriera come solista.
I Computers sono due fratelli genovesi (Gabriele e Mario Balducci) che si fanno conoscere proprio nel 1970 come finalisti della categoria giovani della Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia. Nel 1972 sono in gara a “Un disco per l’estate” con Amore no. Restano in attività fino al 1975.
Per oggi ci fermiamo qui. Riprenderemo il discorso sui complessi sabato prossimo.

E passiamo ora agli auguri di Buon Compleanno. Prima di citare i nomi dei cantanti festeggiati tra oggi e i prossimi giorni, desideriamo inviare un augurio speciale ad un grande musicista che martedì prossimo compie 81 anni. E’ il maestro Ennio Morricone, premio Oscar alla carriera, autore di tante colonne sonore di molti film, tra i quali ci limitiamo a ricordare la serie cosiddetta degli “spaghetti-western”.
Auguri, Ennio! Ed auguri anche a...

7 novembre: Gino Latilla (85 anni)
8 novembre: Tony Blescia (37)
9 novembre: Biagio Antonacci (46)
10 novembre: Luca Sepe (33)
11 novembre: Enzo Amadori (82), Maurizio Lauzi (40). Lighea (39)
12 novembre: Neil Young (64), Mietta (40)
13 novembre: Jimmy Fontana (75)