testata
Archivio Editoriali - 6 Maggio 2017
a cura di Fiorenzo Pampolini

UN DISCO PER L'ESTATE 1967. SECONDA PARTE. PROSEGUE L'ELENCO DELLE CANZONI IN GARA.

Cari amici, la scorsa settimana abbiamo iniziato a raccontarvi la quarta edizione di “Un disco per l’estate”, che prese il via alla radio giovedì 20 aprile 1967.

Completiamo oggi l’elenco delle canzoni in gara. Ci siamo occupati la scorsa settimana delle case discografiche più grandi, ognuna delle quali è in gara con tre canzoni, ora è il turno delle etichette medie (in gara con 2 canzoni ciascuna), mentre la prossima settimana sarà la volta delle piccole (una canzone ciascuna).

DECCA
22. E pensare che ti chiami Angela (Memo Remigi)
23. Beat beat hurrà (I Delfini)

La Decca è una casa discografica internazionale che ha pochi artisti italiani nella sua scuderia. Avendo diritto a due posti, schiera il cantautore milanese Memo Remigi, che proprio al Disco per l’estate di due anni prima aveva lanciato “Innamorati a Milano”, e si fa prestare da un’altra etichetta il complesso dei Delfini, che propongono un insipido inno al beat.

ARISTON
24. Tanto tanto caro (Anna Identici)
25. Mille ricordi (Mario Guarnera)

La Ariston propone la ventenne Anna Identici, reduce da alcune fortunate partecipazioni a Castrocaro, Festival di Zurigo e Festival di Sanremo, e il 18enne Mario Guarnera, che aveva iniziato la sua carriera con lo pseudonimo di Papete, e poi, con il suo vero nome, aveva cantato a Sanremo 1967 “La musica è finita”, in coppia con Ornella Vanoni.

PHONOGRAM
26. Solo tu (Orietta Berti)
27. Uno fra tanti (Armando Savini)

Punta di diamante della Phonogram, Orietta Berti, immancabile al Disco per l’estate che l’aveva rivelata due anni prima assegnandole la vittoria con “Tu sei quello”, propone in questa edizione un pezzo scritto per lei da Federico Monti Arduini, dal titolo “Solo tu”. Il giovane Armando Savini, già rivelatosi a “Settevoci”, propone la stessa canzone che porterà anche al Cantagiro.

RI.FI
28. Quel momento (Iva Zanicchi)
29. Senza di te (Fausto Leali)

L’aquila di Ligonchio è in gara con una canzone che non è certo tra le sue cose migliori, mentre Fausto Leali, in Hit Parade con “A chi”, porta in gara una canzone composta dal cantautore Paolo Ferrara.

VIS RADIO
30. I miei capelli lunghi (Lida Lù)
31. Ho solo l’amore (Lello Caravaglios)

L’etichetta specializzata in canzoni napoletane, propone due giovani interpreti che cantano in italiano: Lida Lù, già in gara al Festival delle Rose 1966, e il cantautore napoletano Lello Caravaglios, già in gara al Festival di Napoli 1966.