testata
Archivio Editoriali - 4 Luglio 2015
a cura di Fiorenzo Pampolini

MOSTRA INTERNAZIONALE DI MUSICA LEGGERA. 50 ANNI FA UN NUOVO FESTIVAL DI CANZONI A VENEZIA

Cari amici, nel 1965, anche a Venezia, si svolge la prima edizione di un ennesimo festival di canzoni. In questo caso, però, si tratta di una passerella di canzoni senza gara, o meglio, la gara c’è ma a distanza, nel senso che i premi ci saranno, ma soltanto l’anno dopo. Vincerà infatti la “Gondola d’oro” quel disco presentato alla Mostra nel 1965 che abbia venduto il maggior numero di copie nei successivi 12 mesi.

La manifestazione si chiama “Mostra Internazionale di Musica Leggera” e si articola su tre serate, ma soltanto la serata finale del 3 luglio, che si svolge in piazza San Marco, viene trasmessa alla radio (in diretta) e alla TV (due giorni dopo).  

Per dare un’impronta internazionale all’evento, il patron Gianni Ravera invita alla mostra due artisti dalla Francia (Audrey e Guy Mardel), due dalla Germania (le gemelle Kessler), uno dall’Austria (Udo Jurgens), tre dall’Inghilterra (Petula Clark, Samantha Jones e Julie Rogers), quattro dagli Stati Uniti (i Minstrels, Teddy Randazzo, Bobby Vinton e Timi Yuro), uno dall’Unione Sovietica (Wladimiro), una dalla Spagna (Marisol) e una persino dal Giappone (Ito Yukari).

In alcuni casi, si tratta in realtà di personaggi molto noti al pubblico italiano, come le gemelle Kessler, che erano di casa in quegli anni a molti spettacoli TV del sabato sera, Petula Clark (che nel 1963 era entrata nelle classifiche italiane di vendita con “Chariot”) e i Minstrels, freschi vincitori insieme a Bobby Solo dell’ultimo Sanremo.

I cantanti si esibiscono nelle tre serate con alcuni motivi del loro repertorio. Ecco l’elenco degli artisti in ordine alfabetico con le rispettive canzoni:

Audrey (Si dice sempre sono giovani, Alto come me, Perchè fai così)
Orietta Berti (Tu sei quello, Se per caso, Vai Bobby vai)
Adriano Celentano (Sono un simpatico, E voi ballate, Ciao ragazzi)
Il Quartetto Cetra (Se fossi Giulio Verne, E’ bastata una parola, Però mi vuole bene)
Fausto Cigliano (Tra tanta gente, Good bye Venezia, E se domani)
Petula Clark (Ciao ciao, Se te ne vai, Invece no)
Betty Curtis (Ave Maria di periferia, Sarò crudele, Scegli me o il resto del mondo)
Peppino Di Capri (Melancolie, Morire a Capri, Che figura)
Don Backy (Succederà, Cara)
John Foster (A gonfie vele, Arrivederci amore mio, Amore scusami)
Le Gemelle Kessler (E’ fiorito il limone, L’estate è corta, Lasciati baciare con il letkiss)
Samantha Jones (Una goccia d’amore, Un uomo forte non s’arrende)
Udo Jurgens (Se non ti capirà, Peccato che sia finita così, Ora che io ti amo)
Guy Mardel (Pensa un poco a me, Sans rien me dire, Non dire mai)
Marisol (Il mio mondo qui,  Arrivederci Venezia, La luna e il toro)
Mina (E, Un anno d’amore, Un bacio è troppo poco)
I Minstrels (Stasera gli angeli non volano, Bella ciao, Le colline sono in fiore)
Teddy Randazzo (What I say, Sei tutto per me, Ho cambiato la mia vita)
Julie Rogers (Le stesse mani gli stessi occhi, La metà della metà)
Bobby Solo (Quello sbagliato, Se piangi se ridi)
Ornella Vanoni (Caldo, Non dirmi niente)
Claudio Villa (La bandiera dell’amore, Vieni a Venezia, Sifolina)
Bobby Vinton (Io sono solo, S come stanco)
Ito Yukari (Quando cade un fiore, Poco dopo, L’amore ha i tuoi occhi)
Timi Yuro (Mi fai morire, Non è come te)
Wladimiro (Battellieri del Volga, La canzone dell’amico, Serate a Mosca)

Questo il programma comunicato dagli organizzatori nei giorni precedenti la Mostra. In realtà, Betty Curtis e Bobby Solo non partecipano per problemi di salute, ed anche Ornella Vanoni deve lasciare per problemi contrattuali.

Finalmente troviamo anche Mina ad un festival, ma partecipa proprio perché non c’è gara, almeno subito. Mina arriva a Venezia in un momento non proprio felice per lei. Aveva infatti perso poco tempo prima il fratello Alfredo, appena 22enne, in un incidente stradale. La cantante era particolarmente affezionata al fratello, e lo aveva anche lanciato nel mondo della canzone con il nome d’arte di Geronimo. Inoltre, quella sera Mina ha la febbre, ma da grande professionista qual è, dà una grande prova sul palco di Venezia, ricevendo applausi interminabili dal pubblico che vuole dimostrarle anche di esserle vicino in questa triste circostanza.

Pochi giorni dopo la Mostra Internazionale di Musica Leggera, la TV manda in onda venerdì 9 luglio alle ore 22 “Dieci cantanti per dieci canzoni”. La formula di questo spettacolo che si svolge ogni anno nella Repubblica di San Marino è la seguente: alcune voci nuove selezionate tra i migliori elementi della scuola di canto della stessa San Marino, vengono lanciate da un gruppo di cantanti di fama, ciascuno dei quali fa da padrino o da madrina a un debuttante.

I presentatori dell’edizione 1965, registrata al Teatro Concordia di San Marino, sono Daniele Piombi e Grazia Maria Spina. Tra i cantanti noti, ritroviamo Pino Donaggio (“Sono nato con te”), Los Marcellos Ferial (“La casa del sole”), Petula Clark (“Ciao ciao”), Audrey (“Si dice sempre ogni mattina”), Bruno Lauzi (“Margherita”), Little Tony (“Ogni mattina”), John Foster (“Plein soleil”), Wilma Goich (“Un bacio sulle dita”), Remo Germani (“Dammi la prova”), Don Miko (“Un giorno intero”).

Intanto, è in pieno svolgimento la quarta edizione del Cantagiro che si concluderà a Fiuggi il 10 luglio. Ne parleremo la prossima settimana.