testata
Archivio Editoriali - 30 Luglio 2016
a cura di Fiorenzo Pampolini

PER VOI GIOVANI. DAL 3 LUGLIO 1966 RENZO ARBORE CONDUCE IL NUOVO PROGRAMMA

Cari amici, come vi abbiamo detto la settimana scorsa, il 3 luglio 1966 è una data storica per la radio italiana, visto che in quella domenica debuttano due programmi di grande successo, ovvero “Gran Varietà” e “Per voi giovani”. Sabato scorso, vi abbiamo raccontato la storia di “Gran Varietà”, oggi vi parliamo di “Per voi giovani”.

Il nuovo palinsesto radiofonico dell’estate 1966 assegna cinque appuntamenti settimanali ad una nuova trasmissione musicale che si rivolge ad un pubblico giovane, con una selezione di dischi assegnata a Renzo Arbore. Titolo del programma “Per voi giovani”.

Arbore era in RAI da poco tempo, e già dall’ottobre 1965 collaborava con Gianni Boncompagni nell’appuntamento radiofonico del sabato pomeriggio “Bandiera gialla”, programma – come si diceva nei titoli di testa – vietato ai maggiori di 18 anni.

Domenica 3 luglio, alle ore 18,30 (ma nei feriali si va in onda alle 16,35), inizia dunque questo nuovo appuntamento che proseguirà con formule diverse e alternando ai microfoni i più noti dee-jay italiani fino al 1976.

La prima edizione si avvale della collaborazione di Enrico Roda che, tra un disco e l’altro, propone divagazioni sul mondo giovanile e che così presenta la trasmissione sul Radiocorriere TV:

“Oltre alla musica, la trasmissione si occuperà di tutti quei fatti, spunti, notizie destinati non solo ad interessare i giovani ascoltatori, ma a cercar di scoprire, attraverso queste preferenze, la loro psicologia”.

“Essa si esprime anche attraverso un vocabolario particolare che non ha più nulla a che vedere con quello “snob” degli anni Cinquanta e che ebbe la sua interprete ideale in Italia nell’attrice Franca Valeri. Il linguaggio dei giovanissimi, la terminologia usata è a volte di una semplicità sconcertante. Si è quindi pensato di presentare nella trasmissione una specie di glossario o dizionarietto dell’attualità dei termini usati dai giovanissimi”.

“E poi ci saranno gli aneddoti, le curiosità su questo o quel divo, su questo o quel brano di successo, sui nuovi balli, sulle minigonne e sulle ultime stravaganze in tema di abbigliamento. Completerà la trasmissione una serie di brevi storielle che vengono raccontate da cantanti e cantautori del momento, oltre a qualche indicazione sulle letture che meglio si adattano ai giovani che si trovano in vacanza”.

La scelta del materiale discografico è stata affidata a Renzo Arbore il quale dovrà giostrare su una montagna di dischi. Quanti?

“Si tratta – ha detto lo stesso Arbore – di rifornire un programma della durata di novanta minuti, perciò è una macchina che divora venti dischi al giorno. Durerà cento giorni (la trasmissione si interromperà in autunno ma riprenderà nell’anno nuovo, n.d.r.) perciò si parte per i duemila”.

“E lei dovrà ascoltarli tutti?” chiede l’intervistatore del Radiocorriere TV. “Si capisce, ma non è detto che tutti i dischi che io esamino vadano bene, tutt’al più un terzo”.

“Sicché, se ho capito, dovrà sciropparsi migliaia di dischi”. “E’ così, sto tutto il giorno in discoteca e quando rincaso mi porto a domicilio altri dischi per guadagnare tempo. Pranzo e ceno ascoltando dischi… Sono perfino ritornato al rasoio di sicurezza perché quello elettrico fa rumore, invece insaponandomi e radendomi alla vecchia maniera, riesco ad ascoltare tre dischi in più”.

La prima edizione si conclude alla fine di settembre, ma, visto il successo ottenuto nei mesi estivi, “Per voi giovani” ritorna a partire dal 2 gennaio 1967 con la stessa formula e lo stesso conduttore. Si va in onda il lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 18,15, sponsor il settimanale “Giovani”. Il Radiocorriere TV pubblica la scaletta del programma (oltre venti dischi) aggiungendo che saranno inserite tre novità discografiche dell’ultima ora.

Nell’estate del 1968, aumenta la durata del programma (due ore) e si va in onda alle 17,05, tutti i giorni da lunedì a venerdì. Sottotitolo di questa nuova edizione è “Molti dischi, qualche notizia e voci dal mondo dei giovani”. Renzo Arbore non è più solo a condurre, con lui ci sono Anna Maria Palutan e Maurizio Meschino. In autunno, Renzo Arbore è affiancato da Anna Maria Fusco.

La coppia resta alla conduzione del programma anche l’anno successivo e nel primo semestre del 1970. Poi si cambia. A luglio 1970, il programma in versione estiva va in onda alle 16,20 e dà ancora più spazio alla musica, si intitola “Per voi giovani-estate” ed è affidato a Paolo Giaccio e Mario Luzzatto Fegiz, Arbore firma soltanto la scelta dei dischi. I due nuovi dee-jay saranno poi confermati alla conduzione della nuova edizione nel palinsesto autunno-inverno 1970/71.

Nell’autunno 1971, la trasmissione cambia formula dando più spazio all’attualità. Il nuovo sottotitolo è “dischi a 33 e 45 giri pop folk underground italiani e stranieri testi tradotti novità lettere interviste mondo del lavoro e della scuola tempo libero consumi libri film giornali e anche altre cose che interessano i ragazzi sopra e sotto i diciott’anni”. In molte puntate, la parte musicale consiste in una monografia di un solo artista o band.

Cambio della guardia alla conduzione nell’autunno 1972. Si va in onda dal lunedì al venerdì alle 15,10, al microfono ci sono Margherita Di Mauro e Nello Tabacco.

Nell’estate 1973, con il titolo “Per voi giovani-estate” il sottotitolo parla di “Viaggio nella musica pop degli anni ’60 e ’70”, conduce Massimo Villa. In autunno, i nuovi conduttori sono Raffaele Cascone e Carlo Massarini.

La trasmissione prosegue nel 1974, in onda sempre dal lunedì al venerdì alle 15,10, condotta da Raffaele Cascone e Paolo Giaccio, quest’ultimo sostituito poi da Margherita Di Mauro nel 1975.

L’edizione estiva del 1975 è affidata a Riccardo Bertoncelli e Massimo Villa, si va in onda dalle 15 alle 16 dal lunedì al venerdì.

Infine, l’ultima edizione, quella 1975-76, senza conduttori, si trasforma in una sequenza di musica non stop, della durata di circa 40 minuti, con il titolo “Per voi giovani-Dischi”. Il 25 giugno 1976, dalle 15,45 alle 16,25, va in onda l’ultima puntata.

Torneremo su “Per voi giovani” la prossima settimana pubblicando alcune scalette della trasmissione tra gli anni ’60 e ’70. E prima di salutarci, vi ricordo che sul nostro sito è on line la quattordicesima ed ultima puntata di “E adesso yesterday”, dedicata questa volta al 1966. Potremo dunque rivivere con video e foto d’epoca gli eventi musicali dell’estate di 50 anni fa.