testata
Archivio Editoriali - 30 Aprile 2016
a cura di Fiorenzo Pampolini

APRILE 1986: LUCIO BATTISTI E PRINCE - DON GIOVANNI E PARADE
DA QUESTA SETTIMANA SU 45 MANIA ... E ADESSO YESTERDAY

Cari amici, uscito nel mese di marzo 1986, l’album “Don Giovanni” di Lucio Battisti scala velocemente le classifiche di vendita e si insedia saldamente al primo posto.

Arriva a quattro anni dal 33 giri precedente  (“E già” del 1982), ed è il primo lavoro per il quale Battisti si affida per i testi a Pasquale Panella. Tra i musicisti che collaborano alla realizzazione dell’album, è confermata la presenza di Greg Walsh alla batteria, come già nei due LP precedenti.

Otto sono le canzoni dell’album, ma l’unico pezzo che lascerà traccia è proprio quello che gli dà il titolo. Ecco comunque i titoli degli altri sette brani: “Le cose che pensano”, “Fatti un pianto”,  “Il doppio del gioco”, “Madre pennuta”, “Equivoci amici”, “Che vita ha fatto” e “Il diluvio”.

Sembra che Battisti avesse autorizzato la stampa di questo album solo su vinile e su musicassetta, mentre non volle che fosse pubblicato su cd. E infatti la versione in cd di “Don Giovanni” uscirà soltanto otto anni dopo, nel 1994.

“Don Giovanni” ebbe un’accoglienza tiepida da parte della critica (sul Radiocorriere TV la recensione si conclude dicendo che “con Battisti siamo condannati alla nostalgia”), mentre i risultati di vendita furono subito lusinghieri. A tal proposito si disse che i fans di Battisti corsero ad acquistare l’album prima ancora di averlo ascoltato, e in effetti vendette 250.000 copie soltanto nel primo mese dopo l’uscita. Ma è anche vero che a fine anno risultò al terzo posto tra gli album più venduti in Italia (dopo “True blu” di Madonna e “Venditti e segreti” di Antonello Venditti).

E sempre 30 anni fa, sta scalando le classifiche dei 33 giri anche l’ultimo lavoro di Prince, che ci dà l’occasione di ricordarlo ancora una volta a pochi giorni dalla sua morte. L’album uscito nella primavera del 1986, è l’ultimo che lo vede insieme al gruppo Revolution, ha per titolo “Parade” ed è la colonna sonora del film “Under the cherry moon”.

Ma anche gli album precedenti, da “Around the world in a day”, uscito nel 1985, a “Purple rain”, a “1999”, non smentiscono la vocazione di Prince a comporre una serie di canzoni che sembrano avere la funzione di illustrare, raccontare, seguire il filo di una qualche storia.

Brano di punta dell’album è “Kiss”, il cui video balza ben presto al primo posto dei video più visti. La canzone era nata come una piccola demo acustica, ma viene poi rielaborata e riarrangiata dal produttore David Z, e fu deciso di inserirla nell’album “Parade” all’ultimo minuto. Nei concerti di Prince la canzone era una delle principali e, di solito, veniva fatta cantare anche dal pubblico.

Prince sembra quasi sorridere con questa sua “Parade”. L’album va naturalmente ascoltato in blocco e nella successione dei pezzi (12 in tutto) prevista dalla successione delle scene della pellicola.

Intanto, il Festival di Sanremo 1986 è approdato a Mosca, dove si sono esibiti 19 cantanti dell’ultima edizione. Il Radiocorriere TV pubblica un servizio sulla trasferta russa dei nostri cantanti tra i quali si vedono le foto di Eros Ramazzotti, Loredana Bertè, Zucchero, Luca Barbarossa, Gino Paoli ed altri in giro per la capitale sovietica.

In chiusura, voglio attirare la vostra attenzione sul nuovo contenunto multimediale raggiungibile sulla nostra home page e disponibile anche sul nostro canale YouTube e sulla nostra nuova pagina Facebook (www.facebook.com/it45mania). Si tratta della registrazione della prima puntata di una mia nuova rubrica che tengo settimanalmente su Telegenova all'interno del programma "E ti ricordi ancora" condotto da Franco Nativo e Sergio Barello tutti i lunedì tra le 22,30 e le 24, con replica la domenica sera dalle 23 alle 0,30. Ogni settimana su 45 Mania sarà disponibile, sempre sulla home page, una nuova puntata di questa rubrica, mentre le precedenti saranno disponibili su di una nuova pagina del nostro sito che stiamo approntando. Buona visione!