testata
Archivio Editoriali - 24 Giugno 2016
a cura di Fiorenzo Pampolini

GONDOLA D'ORO 1966 - MOSTRA INTERNAZIONALE DI MUSICA LEGGERA DI VENEZIA

Cari amici, riprenderemo sabato prossimo il discorso sul Cantagiro 1966. Questa settimana, vi raccontiamo un altro evento musicale che si svolge contemporaneamente al Cantagiro, ovvero la seconda edizione della Mostra Internazionale di Musica Leggera “Gondola d’Oro della Canzone”.

Le prime tre serate si effettuano dal 26 al 28 giugno al Palazzo del Cinema del Lido, mentre l’ultima serata (29 giugno), ripresa da radio e TV, si svolge al Molo San Marco. In questa manifestazione, la premiazione è differita di un anno, nel senso che la “Gondola d’Oro” viene assegnata alla canzone proposta nell’edizione precedente della Mostra che ha fatto registrare il più alto numero di esecuzioni pubbliche e di vendite discografiche.

I presentatori della Mostra sono Renato Rascel (che propone anche due canzoni in gara) e Renata Mauro. Il Radiocorriere TV pubblica una locandina dell’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Venezia che pubblicizza l’evento, indicando i prezzi dei biglietti per gli spettatori che volessero assistere dal vivo allo spettacolo: al Lido 2.500 lire in platea e 1.500 in galleria, a Venezia 3.000 lire. L’annuncio si chiude con una raccomandazione: abito da sera!

Per la prima volta, gli artisti gareggiano in due categorie, i big e i giovani. I cantanti già affermati presentano due canzoni del proprio repertorio, e una giuria di spettatori ed esperti ha il compito di sceglierne una per la serata finale. Ecco l’elenco dei Big in gara, con le rispettive canzoni proposte.

Orietta Berti (Quando la prima stella – Ritorna con il sole)
Fred Bongusto (Prima c’eri tu – ‘O primmo treno)
Caterina Caselli (Perdono – L’uomo d’oro)
Gigliola Cinquetti (La Boheme – Tu non potrai mai più tornare a casa)
Sergio Endrigo (Girotondo intorno al mondo – Questo amore per sempre)
Giorgio Gaber (La risposta al ragazzo della via Gluck – Lo sai che tu sei bella)
Bruno Lauzi (La donna del Sud – Domani ti diranno)
Milva (Blue spanish eyes – Nessuno di voi)
Mina (Ta ra ta ta – Se telefonando)
Gino Paoli (A che cosa ti serve amare – Due ombre lunghe)
Renato Rascel (Sai com’è – Il cuore in mano)
Ornella Vanoni (Finalmente libera – Io no)
Iva Zanicchi (Fra noi è finita così – Iva)

Forfait all’ultimo minuto per Pino Donaggio che avrebbe dovuto presentare Svegliati amore e Una casa in cima al mondo, ma deve partire per il servizio militare.

I 12 giovani propongono per regolamento una canzone che nel testo sia ispirata a Venezia, e si contendono la “Gondola d’Argento”, per vincere la quale non è necessario aspettare un anno, in quanto le nuove leve della canzone sono votate da una giuria che comunicherà i risultati a fine serata. Ecco i giovani in gara per la “Gondola d’Argento”.

Silvana Aliotta (Good-bye Venezia)                 
Alberto Anelli (Pioggia a Venezia)         
Paola Bertoni (Venezia no!)                          
Luisa Ghini (Niente gondola serenade)             
Paolo Gualdi (Lei ama te)                             
Roberto Mancini (Perdonami Venezia)
Armando Savini (La notte no)
Gabriella Marchi (Sotto i ponti di Venezia)
Franco Ragonà (Mezzanotte a Venezia)
Vanis Rebecchi (Non è la fine)
Memo Remigi (Se fossi veneziano)
Rossano (Ca c'est Venice)

Per giustificare l’aggettivo Internazionale presente nella denominazione dell’evento canoro, il patron Gianni Ravera invita alcuni ospiti stranieri. Ecco dunque dalla Gran Bretagna la cantante scalza Sandie Shaw (E ti avrò), dalla Francia il profugo algerino Enrico Macias (Il paese del mio cuore), dall’Irlanda Tony Sheridan (Vive l’amour), dalla Spagna Salomè, e dal Madagascar Les Surfs (Va dove vuoi).

Nella serata finale, la “Gondola d’Oro” è assegnata a Orietta Berti, per le vendite del 45 giri Tu sei quello proposto a Venezia nel 1965 e con il quale aveva vinto “Un disco per l’estate”.

Tra i giovani, vince la “Gondola d’Argento” Rossano con 138 voti, mentre le posizioni d’onore sono per Paola Bertoni (seconda con 134 voti) e per Alberto Anelli (terzo con 124 voti).

E prima di salutarci, vi ricordo che sul nostro sito è on line la nona puntata di “E adesso yesterday”, dedicata questa volta agli anni ’70. Potremo dunque rivivere con video e foto d’epoca gli eventi musicali della primavera di 40 anni fa.