testata
Archivio Editoriali - 18 Marzo 2017
a cura di Fiorenzo Pampolini

RADIO DAYS. LA GIORNATA RADIOFONICA DI 50 ANNI FA.

Cari amici, riprendiamo oggi la nostra rubrica “Radio days” per rivivere la giornata radiofonica di 50 anni fa, sabato 18 marzo 1967, con particolare riferimento ai programmi di musica leggera.

Sul Programma Nazionale (oggi Radiouno), le trasmissioni iniziano alle 6,30, il primo appuntamento con le sette note è alle 7,10 con “Musica stop”, mentre alle 8,30 ci sono “Le canzoni del mattino”, con Bobby Solo, Dalida, Gino Paoli, Mina, Ornella Vanoni, Achille Togliani, Anna Identici, Claudio Villa e Wilma Goich.

La mattinata prosegue con alternanza di musica classica e leggera, con programmi per le scuole ed alcune brevi rubriche di servizio, come “L’avvocato di tutti”.

Nel pomeriggio, alle 14,30, un’ora abbondante di musica con “Zibaldone italiano”, che, come dice il titolo, propone una selezione variegata di musica di casa nostra con successi degli ultimi anni ma anche con canzoni di molto tempo fa. Nella puntata del 18 marzo, tra gli oltre 20 motivi della scaletta, troviamo canzoni datate come “Grazie dei fior”, “Vecchia Roma”, “Bambina innamorata”, “Parlami d’amore Mariù”, “Luna caprese”, e pezzi più recenti come “Se tu non fossi qui”, “Il cielo in una stanza”, “Sole pizza e amore”, “Piove” e molte altre, alcune delle quali vengono proposte nella versione solo strumentale.

A seguire, alle 15,45, il quarto d’ora discografico dell’etichetta DET Discografica Ed.Tirrena, che propone la sua ultima produzione a 45 giri, nella rubrica “Schermo musicale”.

Alle 16,30, va in onda la replica della “Hit Parade”, trasmessa il giorno prima alle 13. Lelio Luttazzi presenta gli otto dischi più venduti della settimana, prima “Cuore matto” di Little Tony, seconda “Pietre” di Antoine, terza “L’immensità” di Johnny Dorelli, quarta “Un mondo d’amore” di Gianni Moranti, quinta “Tema di Lara” eseguito dall’orchestra di Bob Mitchell, sesta “Proposta” dei Giganti, settima “Bisogna saper perdere” dei Rokes, ottava “Let’s spend the night together” dei Rolling Stones.

In serata, ancora musica lirica, classica ed una “Parata d’orchestre” dalle 21,10 alle 22,20 con Esquivel, Johnny Keating, Frank Chacksfiled, Edmundo Ros, Gino Mescoli, Pino Calvi, Hugo Winterhalter.

Solo strumentale anche la “Colonna musicale” che apre le trasmissioni del Secondo Programma alle 6,35, ed ancora la musica senza parole è protagonista di “Biliardino a tempo di musica” alle 7,40 e di “Signori, l’orchestra” alle 8,45.

Si canta alle 9,12 nella rubrica “Romantica”, mentre alle 10,40 va in onda il varietà “Pasquino oggi”, un programma condotto da Tino Buazzelli, e firmato come autore da Maurizio Costanzo. Alle 11,42 vanno in onda “Le canzoni degli anni ‘60”, e poi, nel primo pomeriggio, si vira verso un target più giovane, dapprima alle ore 14 con “Juke-box” (musica e pubblicità in onda dalla sede di Torino), e poi dalle 14,45 alle 15,15 con due quarti d’ora discografici dedicati rispettivamente all’etichetta “La Voce del Padrone-Columbia-Marconiphone S.p.A.” (titolo “Angolo musicale”) e all’etichetta Meazzi (titolo “Recentissime in microsolco”).

Ancora musica leggera alle 16 con la rubrica “Rapsodia”, e alle 16,38 con “Canzoni italiane”. Ma l’appuntamento più seguito dai giovani è sicuramente “Bandiera gialla”, in onda alle 17,40. Presentati da Gianni Boncompagni, con la complicità (come si diceva nei titoli di testa) di Renzo Arbore, sfilano in questa puntata i seguenti gruppi di canzoni.

Primo gruppo: Let’s spend the night together (Rolling Stones), Show me (Joe Tex), Peep-peep-pop-pop (Dearly Beloveds). Secondo gruppo: Il mondo è von noi (Dik Dik), Thread your needle (Brenda Lee Jones), Look at Granny run run (Howard Tate). Terzo gruppo: Mellow yellow (Donovan), Ride on baby (Chris Farlowe), Love is here and now you’re gone (The Supremes). Quarto gruppo: Hey Joe (Jimi Endrix), Jimmy Mack (Martha and the Vandellas), Strawberry fields forever (The Beatles).

Alle 18,35 ancora un appuntamento con una casa discografica, questa volta è il turno della Carish S.p.A., che propone la sua ultima produzione a 45 giri in “Ribalta di successi”. In serata, la musica jazz alle 20 con un concerto del trio Tete Montoliu ed Ella Fleta, e in chiusura quasi due ore di “Musica da ballo” dalle 21,40 alle 23,30.

Citiamo infine un breve appuntamento di 15 minuti, “La musica leggera del Terzo Programma”, in onda alle 18,30. Si tratta di una novità poco gradita agli ascoltatori più integralisti della terza rete radiofonica, che, fin dalla sua nascita nei primi anni ’50, aveva sempre trasmesso soltanto musica seria, prosa e appuntamenti culturali.