testata
Archivio Editoriali - 16 Maggio 2015
a cura di Fiorenzo Pampolini

MAGGIO 1985. HIT PARADE E NUOVI ALBUM, MA LA NOTTE... NO

Cari amici, solitamente in questa nota settimanale ci occupiamo degli eventi musicali di 40 e 50 anni fa. Oggi, la nostra macchina del tempo si ferma invece a 30 anni fa, nella primavera del 1985.

Parliamo di classifiche. Sono molti gli appuntamenti radiofonici che propongono i dischi più venduti. Il sabato alle 12,45 su Radiodue Tiberio Timperi presenta i 10 singoli più venduti in “Hit Parade”, mentre la domenica lo stesso Timperi presenta la “Hit Parade 2”, ovvero i dischi caldi, quelli che stanno salendo la classifica dall’11° al 20° posto.

Il sabato mattina alle 11, c’è la “Long Playing Hit”, nel corso della quale il conduttore Teo Bellia illustra la classifica dei 33 giri. E ancora, le stesse classifiche vengono riproposte durante la settimana su “Raistereodue”, stazioni a modulazione di frequenza di Radiodue.

La domenica, la classifica dei singoli più venduti va in onda anche in TV nel corso di “Discoring”, presentato da Anna Pettinelli, Mauro Micheloni e Sergio Mancinelli. Il programma è inserito all’interno di “Domenica in” presentata da Pippo Baudo. Anche Canale 5 trasmette la sua classifica, anzi la Superclassifica show, quella di TV Sorrisi e Canzoni, presentata ogni domenica da Maurizio Seymandi con il suo Telegattone.

Ma vediamole nel dettaglio queste classifiche. A metà maggio, tra i singoli, al primo posto c’è “We are the world” (USA for Africa), seguono i Duran Duran (“Mixing”), Italia per Etiopia (“Volare”), Tears for Fears (“Shout”), Simple Mind’s (“Don’t you”). Sesta e settima posizione per due canzoni lanciate dal Festival di Sanremo, “Una storia importante” di Eros Ramazzotti e “Noi, ragazzi di oggi” di Luis Miguel. Concludono la serie dei primi 10 Murray Head con “One night in Bangkok”, David Bowie con “This is not America” e gli Spandau Ballet con “I’ll fly for you”.

Più bilanciata tra pezzi italiani e stranieri, la classifica dei 33 giri, in vetta alla quale troviamo ancora USA for Africa con “We are the world”, seguiti da Duran Duran (“Arena”) e Spandau Ballet (“Parade”). Poi ci sono Ornella Vanoni e Gino Paoli (“Insieme”), Franco Battiato (“Mondi lontanissimi”), Luis Miguel (“Noi, ragazzi di oggi”), Phil Collins (“No jacket request”), Eros Ramazzotti (“Cuori agitati”), Ron (“Ron”) e Lucio Dalla (“The best of Lucio Dalla”).

Intanto, il Radiocorriere TV recensisce un nuovo artista che da qualche anno prova ad affermarsi come cantante ma non ha ancora trovato l’occasione giusta: “Mango è uno dei talenti più promettenti del nostro panorama musicale. Ascoltiamo dunque con interesse questo suo 33 giri (titolo “Australia”, Fonit Cetra) che esce dopo una serie di delusioni artistiche (esclusione da Saint Vincent l’anno scorso, eliminazione a Sanremo 1985) ma anche sulla scia del premio della critica per le nuove proposte da lui vinto a Sanremo.

La nuova collaborazione che si inaugura proprio in questo album con Mogol migliora ancora il lavoro di Mango che nel 33 mette tutto sé stesso in otto brani di ottimo livello. Elettronica e melodia si fondono insieme perfettamente: si ascoltano quindi pezzi come “Dietro un sì, dietro un no”, un lento di grande effetto con un pianoforte che ti fa provare anche qualche brivido, “Pensiero solido” dove spicca la voce di Mango, “Australia”, grande melodia, senso dello spazio, aria, mare…

Mango insomma conferma tutto quello di buono che di lui si è detto. L’importante a questo punto è avere la costanza di insistere. Di non arrendersi. Il successo arriverà.”

E infatti, puntualmente, il grande successo arriva l’anno dopo a Sanremo con “Lei verrà”, e ancor di più nel 1987 quando Mango proporrà quella che personalmente ritengo una delle più belle canzoni di tutti i tempi, scritta insieme a Lucio Dalla, “Bella d’estate”.

Anche Riccardo Cocciante, come già fece nel 1982, ha ingaggiato per i testi del suo nuovo album, il paroliere Mogol, mentre sono in uscita il nuovo 33 giri di Claudio Baglioni, dal titolo “La vita è adesso”, e quello di Antonello Venditti registrato dal vivo tra il Circo Massimo di Roma e numerose altre piazze italiane.

In TV, da lunedì a venerdì, in seconda serata su Raidue, Renzo Arbore & co. fanno il pieno di ascolti con la mitica trasmissione “Quelli della notte”. E che compagnia! Andy Luotto, Marisa Laurito, Simona Marchini, Roberto D’Agostino, Nino Frassica, Maurizio Ferrini, Giorgio Bracardi, Riccardo Pazzaglia, Gegé Telesforo… Che stress, che stress, che stress di giorno… ma la notte, ma la notte, ma la notte NO!

Ed anche per oggi è tutto.