testata
Archivio Editoriali - 13 Maggio 2017
a cura di Fiorenzo Pampolini

UN DISCO PER L'ESTATE 1967. TERZA PARTE. LE CANZONI IN GARA PER LE PICCOLE CASE DISCOGRAFICHE

Cari amici, nelle ultime due settimane abbiamo iniziato a raccontarvi la quarta edizione di “Un disco per l’estate”, che prese il via alla radio giovedì 20 aprile 1967.

Completiamo oggi l’elenco delle canzoni in gara. Ci siamo occupati prima delle case discografiche più grandi, ognuna delle quali è in gara con tre canzoni, poi delle etichette medie (in gara con 2 canzoni ciascuna), oggi è la volta delle piccole (una canzone ciascuna).

BLUEBELL
32. Ricordare, dimenticare (Fiammetta)
Fiammetta è la figlia di un orchestrale della RAI, il maestro Tombolato. Parteciperà a tre edizioni consecutive di “Un disco per l’estate” (1967, 1968 e 1969).

CAM
33. Ricordati di me (Peppino Gagliardi)
E’ al suo terzo Disco per l’estate il cantautore napoletano che aveva debuttato tra i giovani al Cantagiro del 1963.

CARISH
34. L’ultimo giorno (Franco Tozzi)
Anche per il fratello maggiore di Umberto Tozzi, siamo al terzo Disco per l’estate. Nell’edizione 1965 aveva lanciato la sua canzone di maggior successo, “I tuoi occhi verdi”.

CELLOGRAPH SIMP
35. E’ già domani (Leo Sardo)
Torna in gara il cantante che nell’edizione precedente aveva proposto una canzone tipicamente estiva dal titolo “Panna, cioccolato e fragola”.

CINEVOX
36. Tanta parte di male (The Snakes)
Un complesso-meteora del quale si perderanno le tracce dopo questa partecipazione alla gara estiva.

CLAN CELENTANO
37. Male e bene (Pilade)
Lorenzo Pilat, autore di molte canzoni di successo di questo periodo, è in gara come solista con lo pseudonimo di Pilade. In realtà, il lato A del 45 giri è “La legge del menga”, titolo che la RAI giudicò poco elegante, e che verrà poi messa in gara al Cantagiro.

COMBO
38. Il tipo giusto (Luisella Ronconi)
Nuovo nome della canzone italiana (che tornerà subito nell’anonimato) con un motivetto a tempo di samba.

CURCI-CAROSELLO
39. Era la donna mia (Robertino)
Diventato famoso prima all’estero che in patria, Roberto Loreti, in arte Robertino, approda poi al Festival di Sanremo 1964. In questa edizione del Disco per l’estate propone uno dei suoi pezzi di maggior successo.

FONOCROM
40. Il destino più bello (Paola Bertoni)
E’ al suo terzo Disco per l’estate questa interprete proveniente da Castrocaro e che nel 1965 era riuscita ad arrivare terza a Saint Vincent con “Un gioco d’estate”.

ITALMUSICA
41. Come un giocattolo rotto (Franco Talò)
Quarta edizione consecutiva per questo interprete, il cui successo più grande fu proposto nel 1964, “Il rimorso”, meglio nota come “Bambina mia non piangere”.

JUKE-BOX
42. La legge della natura (Salvatore Vinciguerra)
Terza edizione consecutiva per questo interprete che conobbe un breve periodo di notorietà intorno alla metà degli anni ’60.

M.R.C.
43. Balla balla (Annarita Spinaci)
Reduce dal successo dell’ultimo Sanremo dove era in gara con “Quando dico che ti amo”, la vincitrice di Castrocaro si rimette in discussione al Disco per l’estate.

VEDETTE
44. July (Gian Pieretti)
Il titolo completo del pezzo è “July 367008”. Una leggenda metropolitana racconta che si trattasse del vero numero di telefono di Dori Ghezzi, per la quale il cantante aveva perso la testa.

PHONOTYPE
45. Accarezzame, nun me vasà (Nino Fiore)
Immancabile la canzone napoletana al Disco per l’estate. In questa edizione è rappresentata dal “gorgheggiatore” Nino Fiore.

MEAZZI
46. Gira fin che vuoi (Anna Marchetti)
Reduce dal successo dell’estate precedente (“La rapsodia del vecchio Liszt”), la cantante ferrarese lanciata dal programma televisivo “La fiera dei sogni” di Mike Bongiorno, ci riprova con un pezzo pieno di ritmo.

FONOTECNICA
47. Da quando amo te (Antonio Marchese)
Un’altra meteora di questa edizione del Disco per l’estate.

ITALDISC
48. Non mi capirai (Lalla Leone)
Come sopra.

LEONSOLCO
49. L’amore ce l’hanno tutti (Marcella Perani)
Come sopra.

Torneremo ad occuparci di “Un disco per l’estate” 1967 in occasione del cinquantesimo anniversario delle serate finali che si svolsero a Saint Vincent dall’8 al 10 giugno.