testata
Archivio Editoriali - 1 Maggio 2010
a cura di Fiorenzo Pampolini

CANZONI E DINTORNI - Musica, Radio e TV della primavera di 40 anni fa

Cari amici, continua questa settimana il sondaggio sul Disco per l’estate di 40 anni fa. A partire da oggi, e fino a sabato prossimo, potrete votare per il secondo gruppo di canzoni e verificare poi se le classifiche di 40 anni fa saranno confermate o ribaltate con i vostri voti. Nel secondo gruppo ci sono big come Caterina Caselli, I Giganti, Peppino Gagliardi, Piero Focaccia, ed alcune voci nuove od emergenti della canzone italiana dell’epoca. Scopriteli nell’apposita scheda, ascoltatene un breve frammento e poi votate il vostro preferito.

Canzone regina della “Hit Parade” del 1° maggio 1970 è ancora la vincitrice del Festival di Sanremo La prima cosa bella di Nicola Di Bari, ma in posizione d’onore ci sono i Beatles con Let it be. Dall’Eurofestival, entra in classifica Gianni Morandi con Occhi di ragazza, una canzone composta da Bardotti e Dalla che si era classificata all’ottavo posto nella competizione europea svoltasi ad Amsterdam il 12 marzo.

Mina pubblica su 45 giri PDU Bugiardo e incosciente, una canzone scritta dal poeta ribelle della Catalogna, Juan Manuel Serrat, tradotta in italiano dal giovane Paolo Limiti. Intanto, dopo lo scioglimeto dei Beatles da poco annunciato, anche le loro mogli litigano. Linda Eastman, americana, consorte di Paul Mc Cartney, e la giapponese Yoko Ono, coniugata con il più estroso e battagliero dei quattro, John Lennon, non si vedono di buon occhio. La Eastman dice infatti di detestare la Ono e le sue iniziative pacifiste e di non gradire molto i disegni, esposti da Lennon e Yoko Ono in una galleria londinese, raffiguranti scene troppo audaci della loro vita coniugale.

La settimana televisiva sta per aprirsi come ogni domenica con il doppio appuntamento di “Settevoci”, il seguitissimo programma musicale presentato da Pippo Baudo, in onda ormai dal 1966. Gli ospiti delle due puntate del 3 maggio sono Rosanna Fratello che propone la sua canzone di Sanremo Ciao anni verdi e Domenico Modugno che interpreta La lontananza, canzone che sta per diventare uno dei più grandi successi dell’estate 1970.

La puntata di “Speciale per voi”, il programma di Renzo Arbore in onda il martedì in seconda serata, è dedicata ai complessi: gli ospiti sono infatti i Ricchi e Poveri, Le Voci Blù, Jo and Jenny’s e i Protagonisti (questi ultimi in gara a “Un disco per l’estate”). Il giovedì sera, Mike Bongiorno è campione di ascolti (insieme alla valletta Sabina Ciuffini) con la prima stagione del mitico “Rischiatutto”, in onda ogni settimana dal 5 febbraio.

Lo spettacolo del sabato sera è la seconda edizione di “Doppia coppia”, con Alighiero Noschese (che presenta un’infinita galleria di imitazioni), Bice Valori, Romina Power e Massimo Ranieri. Alla radio, Maurizio Costanzo conduce ogni giorno insieme a Dina Luce il talk show (ma allora non si chiamava ancora così) “Buon pomeriggio”.

In campo discografico, si parla di contatti sempre più intensi tra l’Equipe 84 e i Rolling Stones: Maurizio Vandelli, leader del complesso italiano, è riuscito a conquistare per alcune incisioni il batterista del gruppo inglese, Charlie Watts.

Intanto, il disco a 45 giri è insidiato dalle “cartucce magnetiche preregistrate”, ovvero le cassette musicali. Negli Stati Uniti le vendite di nastri hanno già raggiunto il 30% dell’intero mercato discografico. Ormai, tutte le case discografiche americane offrono i long-playing anche in edizione su nastro. I vantaggi sul vinile sono una maggior resistenza all’usura, scarso rumore di fondo e fedeltà ottima, ma c’è anche qualche svantaggio, primo fra tutti quello di non poter tornare indietro di qualche solco per riascoltare un frammento di una canzone senza dover riavvolgere tutta la cartuccia magnetica. In America, vanno di più le “stereo 8” (un nastro magnetico sulle cui 8 piste sono incisi quattro programmi stereofonici, mentre in Europa si preferiscono le “musicassette” (due sole piste, ascoltabili ciascuna in un senso di avvolgimento del nastro). Le prime richiedono una più costosa apparecchiatura per poterle ascoltare, mentre le “musicassette” si possono ascoltare con registratori in vendita a prezzi più contenuti.

Ma le novità dell’estate imminente, girano tutte a 45 giri, quotidianamente, sui giradischi di radio RAI: sono le 54 canzoni in gara alla settima edizione di “Un disco per l’estate”, manifestazione per la quale anche oggi vi invitiamo a votare dal nostro sito.

Votate, votate, votate... e buona settimana a tutti